Obbligo identità digitale per le PA dal 1° ottobre 2021


L’utilizzo degli strumenti per l’identità digitale sarà obbligatorio dal 1° ottobre 2021 per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione.
 

È quanto dispone il Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120, recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”.

Gli strumenti di identità digitale consentono un accesso ai servizi pubblici nazionali ed europei più facile, veloce, sicuro ed omogeneo e, contestualmente garantiscono alle Amministrazioni una riduzione dei costi di gestione dei propri sistemi di autenticazione, elevati standard di sicurezza in fase di accesso ai servizi.

Il MITD - Ministero per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale unitamente all'AGID - Agenzia per l'Italia Digitale in una nota ufficiale del 7 settembre 2021 hanno comunicato che l’utilizzo di SPID e CIE è sempre più diffuso fra i cittadini, raggiungendo a fine agosto 2021 oltre 24 milioni di identità SPID rilasciate e oltre 23milioni di CIE emesse.


Identità digitale nella PA

Anche la Pubblica Amministrazione di Gorgonzola, nel corso dei mesi precedenti, ha avviato il processo di integrazione dell’identità digitale negli accessi ai propri sistemi informativi e nella piattaforma pagoPA come sistema di incasso e riscossione.

Le credenziali semplici, con username e password, rilasciate in precedenza non potranno più essere usate oltre il 30 settembre 2021 per fruire delle prestazioni pubbliche.

Ciò vale per una serie di enti pubblici e agenzie come l’INPS tramite pin e l’Agenzia delle entrate con le le credenziali Fisconline per esempio.

Anche per i servizi digitali del Comune di Gorgonzola sarà necessario accedere, a scelta, tramite uno dei tre strumenti:

Per chi già accede con SPID, CIE o CNS, non cambia nulla. Chi non avesse uno di questi tre strumenti dovrà dotarsene.