Coronavirus: raccolta rifiuti domestici


Anche in un periodo di emergenza come quello che stiamo vivendo, la raccolta differenziata non si ferma.

Garantito il servizio di raccolta porta a porta secondo il calendario in vigore per le tre diverse zone della città

 

Indicazioni per i cittadini positivi e in quarantena domiciliare obbligatoria

 

•  Non bisogna più fare la raccolta differenziata, come da indicazione dell’Istituto Superiore della Sanità (www.iss.it, sezione coronavirus).
Si devono inserire tutti i rifiuti domestici indifferenziati in un unico sacchetto e mettere il tutto in un secondo sacco (ecuosacco)
 
•  Il sacco ben chiuso va esposto all'esterno, il giorno della raccolta del secco, con evidenziato COVID
 
•  Per ulteriore precauzione le mascherine e altri dispositivi monouso usati giornalmente vanno inseriti in un sacchetto che, una volta chiuso avendo cura di non comprimerlo, deve essere smaltito poi nel sacco dei rifiuti indifferenziati (ecuosacco).