Ufficio mobile e radio digitali per la Polizia locale


La Polizia locale di Gorgonzola sarà dotata di un ufficio mobile, un veicolo attrezzato di un vero e proprio piccolo ufficio per l´attività di monitoraggio e di controllo del territorio.

Un Nissan NV200 sarà predisposto nella parte posteriore di tavolino e cinque postazioni a sedere rispettivamente destinate all´operatore e all´utenza. Il mezzo sarà inoltre dotato di pc portatile con accesso a banche dati ministeriali, della motorizzazione e all´impianto di videosorveglianza, ma anche di stampante e delle varie strumentazione elettroniche per le verifiche di illeciti (etilometro e cronotachigrafo).

Il parco macchine in dotazione agli 8 agenti e al Comandante della Polizia locale rimarrà a quota tre veicoli perché la Punto, che ultimamente non aveva più dato prova di affidabilità nelle prestazioni quotidiane, verrà data in dotazione al messo comunale.

«Con questo veicolo polivalente - spiega il comandante Antonio Pierni - la Polizia locale potrà lavorare in modo più efficiente, indipendentemente dalla condizioni atmosferiche, direttamente sulla strada. Questo comporta una maggiore capacità e velocità di intervento, ma anche la possibilità di essere come agenti più vicini ai cittadini nel presidiare al meglio il territorio, garantendo più sicurezza e maggiore visibilità con finalità deterrenti e informative».

L´ufficio mobile si prefigura infatti come una sorta di ‘sportello itinerante´, cioè un punto di contatto immediato con i cittadini per ricevere segnalazioni, reclami o richieste, ma anche per offrire loro una maggiore informazione sui servizi relativi alla sicurezza.

La sua funzione è infatti quella di assicurare il servizio di polizia di prossimità facilitando i residenti, in particolare gli anziani, nell´effettuare segnalazioni di vario tipo e attivare in loco le pratiche di competenza della polizia municipale, come controlli sui mezzi pesanti o sulle assicurazioni e la stesura dei relativi verbali di sanzione, a margine della carreggiata.

La possibilità di avere un ufficio sulla strada, permette anche in caso di incidenti di una certa gravità, di avere un ambiente neutro per accogliere feriti non gravi o persone coinvolte sotto choc, senza però allontanarsi dal luogo del sinistro così da poterne ricostruire al meglio le dinamiche e raccogliere con immediatezza le dichiarazioni.

Passerà inoltre dall´analogico al digitale l´impianto radio dei veicoli e quello portatile degli agenti di Polizia locale. Questa nuova tecnologia nella comunicazione permetterà di avvalersi del servizio GPS in grado di mappare le zone "calde" per elevato numero di interventi e di un dispositivo di sicurezza che invia una segnale d´allarme alla centrale qualora la radio portatile, e quindi l´agente, si trovi a terra.