Confronto e disponibilità a fronte della segnalazione sulla mensa


A seguito della segnalazione effettuata da alcuni genitori sui problemi che si sarebbero verificati alla mensa della Scuola Primaria I.C. Molino Vecchio, giovedì 14 novembre si è tenuto un incontro tra tutte le parti interessate: alcuni genitori firmatari della segnalazione, componenti della Commissione Mensa, insegnanti, rappresentanti della società che gestisce il servizio di ristorazione scolastica Dussmann Service Srl, rappresentante IISG società incaricata dal Comune per i controlli di conformità da capitolato, Dirigente Scolastica e Amministrazione comunale.

Premesso che, negli ultimi anni, non sono stati rilevati cambiamenti significativi nei locali mensa, nella gestione del servizio di ristorazione scolastica, nella filiera dei prodotti e che i metodi di controllo su idoneità e qualità da parte di ATS, Commissione Mensa e IISG sono costanti e documentati e mai hanno rilevato anomalie, nel confronto del 14 novembre si è cercato di capire come mai, solo in quest’ultimo mese, parrebbe essersi verificato quanto segnalato.

Senza sminuire le preoccupazioni dei genitori, sono state spiegate, punto per punto, le procedure standard di controllo della sicurezza igienica e alimentare e ci si è resi disponibili a fornire tutta la documentazione comprovante quanto esposto.

In questi giorni, inoltre, sono giunte all’Amministrazione comunale e-mail di genitori che si sono dissociati dalle dichiarazioni dei firmatari della segnalazione e che hanno, invece, sottolineato la qualità della mensa scolastica.

«Spiace – ha concluso il vicesindaco e assessore all’istruzione Ilaria Scaccabarozzi che questa segnalazione sia stata strumentalizzata generando nei genitori un allarme ingiustificato. Persistendo un livello di comunicazione che spaventa le famiglie dei bambini che usufruiscono del servizio, per fare chiarezza, riteniamo doveroso tutelare maggiormente i cittadini rivolgendoci alla Magistratura perché valuti eventuali profili di diffamazione e procurato allarme».

ALLEGATI