Una biblioteca dove giocare


Un rientro dalle vacanze all’insegna del divertimento quello dato dall’Amministrazione gorgonzolese ai propri cittadini sabato 31 agosto con l’inaugurazione pomeridiana della Gaming Zone, prima area dedicata alla cultura del gioco del Sistema CUBI.

«È una biblioteca – ha dichiarato il sindaco Angelo Stucchiche allarga il suo spazio anche per gli appassionati di gaming e che diventa un luogo di incontro tra adulti e generazioni più giovani, che hanno così la possibilità di mettersi in gioco sulla capacità mentale di sfidarsi».

Nella sala al primo piano, resa disponibile dai lavori di riqualificazione del tetto della biblioteca, arredi colorati e griffati gaming zone grazie alla capacità di dare nuova vita a dei materiali di recupero da parte degli uffici.

«Uno spazio – ha poi continuato a spiegare il primo cittadino – fortemente voluto dall’assessore alla cultura Nicola Basile e dal desiderio della giunta di allestire un ambiente piacevole tramite un’esperienza di riuso che si inserisce nel grande progetto di sostenibilità che l’amministrazione sta perseguendo».

Grandi e piccini hanno provato i giochi da tavolo e riscoperto quelli di una volta grazie agli animatori della Cooperativa sociale Alchimia con il ludobus “Giochingiro” che, per l’occasione hanno allestito due aree dedicate alla giocoleria e ai giochi in legno d’ingegno e abilità nel giardino dei lettori e nella sala polifunzionale al primo piano.

«L’intento – ha spiegato Monica Catellani, direttrice della Bibliotecaè quello di valorizzare il gioco come modo per stare insieme, divertirsi, imparare e fare comunità in uno spazio condiviso e vissuto da tutti ma anche quello di coinvolgere in modo particolare i ragazzi dai 13 ai 18 anni. Vogliamo rivalutare il gioco nell’ottica della crescita e del divertimento positivo, puntando anche a educare al gioco».

Scopri le foto dell'inaugurazione