Risanato il tetto della Biblioteca Franco Galato


Completati i lavori di risanamento al tetto della Biblioteca Civica “Franco Galato” e i filtri a prova di fumo a conclusione del precedente intervento di adeguamento antincendio per l’ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI).

Partito lo scorso marzo, con l’allestimento delle impalcature esterne lungo il perimetro, l’intervento di manutenzione è stato finalizzato alla conservazione dell’edificio storico per migliorane l’efficienza delle prestazioni funzionali, statiche ed energetiche a partire dalla copertura.

Sono state infatti rimosse dal tetto le lastre contenenti cemento amianto per posizionare una barriera al vapore, uno strato coibente e rimettere le tegole curve originali, i cosiddetti “coppi a canale”, di cui la Sovrintendenza per le Belle Arti e il Paesaggio ha chiesto il recupero per preservare la storicità della pertinenza rustica della Villa Serbelloni-Busca.

All’interno della biblioteca è stata data priorità al ripristino della Sala studio con l’inserimento dell’impianto di condizionamento per la riapertura al pubblico già nel corso dell’ultima settimana di giugno, a beneficio dei molti giovani utenti.

Nel resto della struttura è stata poi data stabilità alle capriate lignee a sostegno degli elementi portanti del tetto che ha reso integralmente agibile il primo piano dell’ala denominata “winter garden”. Questo intervento ha permesso il recupero funzionale della sala in cui sarà predisposta nei prossimi mesi la sperimentazione del servizio gaming zone, spazio dedicato ai giochi da tavolo per tutte le età come luogo d’incontro in grado di sviluppare socialità, accesso, condivisione e creatività per la cittadinanza.

Al termine della rassegna “Cinema in giardino”, durante il mese di agosto, saranno infine imbiancati da G.S.C. anche l’auditorium e la sala usata per gli incontri con gli autori in modo da riprendere la programmazione culturale con il mese di settembre.

 

Clicca qui e guarda gli scatti che mostrano lo stato della copertura dell'edificio storico prima e dopo l'intervento.