Nuova copertura per il muro della corte del pino


Passando sull’alzaia Martesana, all’altezza di Ca’ Busca, si è visto in questi giorni un piccolo cantiere lavori. Su incarico del Comune, gli operai edili dell’impresa Aloe Luigi, in collaborazione con la partecipata G.S.C., stanno sostituendo le tegole del muro della corte del pino che si affaccia sul naviglio.

La copertura e gli ultimi mattoni della cinta storica, che delimita quella che era la corte d’onore della Villa Serbelloni verso il canale, era da tempo ammalorata diventando pericolosa per le tante persone che passano lungo quello che è uno dei punti paesaggisticamente più suggestivi ma anche più stretti lungo l’alzaia.

Dal cancello in ferro battuto, che permetteva l’accesso carraio ufficiale alla residenza di campagna dei Serbelloni, fino al passaggio ciclo-pedonale realizzato nel 1969, si stanno sostituendo con la stessa tipologia tutte le tegole.