Ambliopia e diagnosi precoce


Nell’armadietto un referto del medico oculista Dr. Antonino Uccello accanto a un leone peluche. Queste a Gorgonzola le tracce di “Sight for Kids”, campagna nazionale di prevenzione dell’ambliopia a cura del Lions Club di Gorgonzola in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Obiettivo delle visite, compiute dell’11 febbraio al 20 maggio durante l’orario didattico, effettuare lo screening visivo sul maggior numero di bambini di età compresa tra i 10 e i 72 mesi iscritti presso gli asili nido e le scuole dell’infanzia del territorio, così da individuare i difetti ascrivibili al cosiddetto occhio pigro e indirizzare la famiglia a una cura precoce prima dell’accesso alla scuola primaria in cui i piccoli saranno chiamati a imparare a leggere.

L’ambliopia è una patologia oculare tipica dell’età infantile; colpisce 1 bambino su 30 e comporta un deficit monolaterale o bilaterale dell’acuità visiva non correggibile con ausili ottici quali gli occhiali e che può diventare irreversibile se non trattata entro i 7-8 anni di vita. Può essere provocata dalla presenza di disturbi visivi che alterano il normale sviluppo della vista quali strabismo, miopia, ipermetropia e astigmatismo, spesso presenti in forma latente. Una diagnosi precoce, entro il 4-5° anno di vita attraverso test presentati in modalità di gioco, permette di intervenire quando il sistema visivo è ancora plastico e suscettibile a cambiamenti.

L’associazione Lions, attiva dal 1917 e conosciuta principalmente per la lotta alla cecità, in collaborazione con il Comune di Gorgonzola, ha voluto sensibilizzare in maniera capillare e discreta genitori e insegnanti sulle problematiche da deficit dell’acutezza visiva «perché la salute dei bambini è importante – ha spiegato Barbara Pociani, presidente Lions Club Gorgonzolae un piccolo problema sottovalutato può diventare un grosso problema un domani».

«Il mio ringraziamento – ha dichiarato il vicesindaco Ilaria Scaccabarozzi va a tutti i Lions e a quanti accanto a loro si sono spesi in questo importante servizio dedicato alla salute con disponibilità e professionalità. Ben vengano le collaborazioni con interlocutori capaci e autorevoli che possano essere accanto all’Amministrazione comunale nell’impegno a favore della comunità».