I 21 passi del Comune sulla vicenda relativa ad ATM


Lunedì 1 aprile si è svolto l’incontro tra il Comune e l’Azienda dei Trasporti Milanesi Spa in cui l’Amministrazione cittadina ha messo sul tavolo i dati relativi ai rilievi fonometrici compiuti da ARPA e quelli relativi al livello di PM10 svolti dall’impresa Silqua Srl su incarico di una partecipata comunale.

Alla luce di quanto emerso il sindaco Angelo Stucchi dichiara: «Nella mancanza di norme adeguate che tutelino la salute dei cittadini ci siamo mossi attivando dei controlli che potessero certificare in maniera chiara la reale situazione. Per questo, per primi, abbiamo commissionato attraverso una partecipata la rilevazione relativa al livello di PM10 presente nei fumi».

«Altresì consapevoli di questi limiti normativi – continua Stucchi – abbiamo contattato ATM Spa cercando una collaborazione che producesse, nel rispetto dei loro programmi di lavoro, la massima sicurezza dei residenti. Purtroppo anche lo strumento dell’ordinanza non ci permette di rendere ulteriormente forte la nostra richiesta; per questo motivo mi attiverò in Regione allo scopo di avere dei protocolli di intervento applicabili a situazioni simili. Un sindaco e i cittadini non possono essere disarmati da norme che non permettano un’efficace tutela del territorio e dei suoi abitanti».

«Questo problema, se si concluderà a breve, – chiude il primo cittadino – richiederà già da ora di predisporre una procedura che permetta in futuro di non trovarsi più in situazioni di questo tipo».


La cronologia degli interventi dell’Amministrazione comunale

  1. 3 dicembre 2018 – Esposto a firma di 23 residenti di piazza Bach
  2. 6 dicembre 2018 – Il Comune notifica l’avvio del procedimento ad ATM Spa e per conoscenza ad ARPA Lombardia
  3. 21 dicembre 2018 – Il Comune chiede ad ARPA Lombardia il monitoraggio ambientale dell’attività di cantiere presso il deposito ATM
  4. 18 gennaio 2019 – U.O. C. Attività produttive di ARPA Lombardia risponde rinviando la competenza ad altro settore
  5. 24 gennaio 2019 – Il Comune chiede all’U.O. Qualità dell’Aria di ARPA Lombardia il monitoraggio ambientale dell’attività di cantiere presso il deposito ATM
  6. 30 gennaio 2019 – L’amministratore del condominio interessato manda una mail informale al Comune con il secondo esposto a firma dei residenti di via Frescobaldi
  7. 1 febbraio 2019 – Il Comune trasmette il secondo esposto ad ARPA Lombardia chiedendo nuovamente il monitoraggio ambientale dell’attività di cantiere presso il deposito ATM
  8. 5 febbraio 2019 – Il Sindaco scrive ad ARPA Lombardia per dare più forza alle richieste di intervento
  9. 14 febbraio 2019 – ARPA Lombardia risponde dicendo di non ritenere di propria competenza la problematica segnalata
  10. 18 febbraio 2019 – Ordinanza del Sindaco ad ATM Spa per il rispetto dei limiti di immissione dei rumori diurni e notturni e di concentrazione di inquinanti nell’aria
  11. dal 18 febbraio all’8 marzo 2019 – Sopralluoghi e raccolta disponibilità dei residenti per rilevazioni da parte del Comune
  12. 21 febbraio 2019 – Primo incontro tra Comune e ATM Spa; l’azienda comunica che i lavori proseguiranno fino a giugno e si impegna a ridurre i disagi legati alla percorrenza dei mezzi nel cantiere
  13. 27 febbraio 2019 – Il Comune, tramite la partecipata G.S.C., incarica Silqua Srl di effettuare le rilevazioni relative al livello di PM10 presente nell’aria
  14. dal 28 febbraio al 6 marzo 2019 – ARPA Lombardia compie in maniera indipendente i rilievi fonometrici
  15. 9 marzo 2019 – L’Amministrazione comunale incontra i residenti
  16. 12 marzo 2019 – Silqua Srl compie le rilevazioni diurne dell’aria
  17. notte tra il 20 e il 21 marzo 2019 – Silqua Srl compie le rilevazioni notturne dell’aria
  18. 27 marzo 2019 – Arriva agli Uffici comunali la comunicazione dei rilievi fonometrici effettuati da ARPA Lombardia
  19. 30 marzo 2019 – Arriva agli Uffici comunali la relazione sui rilievi di PM10 nell’aria da parte di Silqua Srl
  20. 1 aprile 2019 – Secondo incontro tra Comune e ATM Spa: presentazione dei risultati delle rilevazioni effettuate da ARPA Lombardia e da Silqua Srl
  21. 2 aprile 2019 – Sulla base dei rilievi nuova ordinanza del Sindaco ad ATM Spa con richiesta di intervenire entro 7 giorni per risolvere i disagi provocati
     

ALLEGATI