Accordo tra Comune e ATM per limitare i disagi


«Con ATM abbiamo messo a fuoco alcune criticità e l’accordo è di limitare il più possibile i disagi e l’impatto di cantiere presso il deposito di via Trieste». Così il sindaco Angelo Stucchi ribadisce l’importanza del dialogo con l’Azienda dei Trasporti Milanesi Spa al termine dell’incontro in programma giovedì 21 febbraio nell’interesse dei gorgonzolesi e del servizio quale valore importante per la comunità. 
Tra le azioni più significative, l’anticipo dell’orario dei lavori serali alle 23.30 anziché all’01.30 per tutto il periodo di cantiere e la riduzione dei tempi di transito dei mezzi nell’area adiacente le case, che passerà da 10 a circa 6 minuti.

Con un’ordinanza sindacale, emessa lo scorso 18 febbraio, il primo cittadino aveva chiesto ad ATM “il rispetto dei limiti di immissione del rumore diurni e notturni imposti nelle fasce territoriali di pertinenza dell’infrastruttura ferroviaria Linea 2 ATM Spa e il rispetto dei valori limite per le concentrazioni nell’aria ambiente di biossido di zolfo, biossido di azoto, ossidi di azoto, benzene, monossido di carbonio, piombo e PM10 fissati dal Decreto Legislativo n.155 del 13 agosto 2010, al fine di evitare, prevenire o ridurre gli effetti nocivi per la salute umana o per l’ambiente nel suo complesso”.

L’Azienda dei Trasporti Milanesi, nell’incontro con il Comune, ha ribadito l’impegno a ridurre i disagi legati alle attività necessarie per il rinnovamento della rete aerea della linea metropolitana M2, lavori che consentiranno nel prossimo futuro di implementare il sistema di segnalamento e garantire così un servizio più efficiente, sicuro e più frequente.

NUOVO ORARIO LAVORI
Per limitare ulteriormente i disagi, per tutta la durata del cantiere che si chiuderà entro il 30 giugno, i lavori verranno anticipati sempre alle ore 23.30 e non più all’01.30 di notte. Il cantiere, inoltre, verrà sospeso dal 20 aprile al 1° maggio, in corrispondenza delle festività pasquali e del 25 aprile.

TEMPI DI TRANSITO E NUMERO VEICOLI
Attualmente sono 5/6 i locomotori diesel omologati e a norma che transitano nell’area di cantiere a ridosso delle abitazioni. Ad oggi impiegano circa 10 minuti per le attività di manovra e l’obiettivo di ATM è di ridurre tale passaggio a circa 6 minuti. Infine il numero dei veicoli, nel giro di un mese, verrà dimezzato contenendo ulteriormente i disagi in termini di transito e di impatto del cantiere.

MONITORAGGIO COSTANTE
ATM ha inoltre intensificato i controlli garantendo la presenza di un suo funzionario per il monitoraggio puntuale di tutte le fasi delle attività di lavoro del cantiere accanto al personale di supporto già previsto.

«Come Amministrazione – conclude Stucchi – riteniamo importante l’apertura di un dialogo costruttivo con cittadini, istituzioni e aziende che vivono e operano nel nostro territorio per garantire con responsabilità la massima vivibilità. Questo dialogo sta dando i primi frutti con il contenimento di alcune criticità come la riduzione del tempo di transito dei locomotori diesel davanti alle abitazioni dell’area di piazza Bach. L’impegno del Comune sarà quello di controllare il rispetto di quanto attivato da ATM ed è già stato fissato un incontro per verificare l’efficacia delle azioni intraprese».

ALLEGATI