M′illumino di meno 2019


Torna il primo marzo 2019 “M’illumino di meno” e la Città di Gorgonzola aderisce alla più celebre campagna di sensibilizzazione radiofonica sulla razionalizzazione dei consumi, lanciata dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2 nel 2005 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili.

Negli anni l’iniziativa è cresciuta diventando la giornata simbolica del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili con eventi per promuovere concretamente il silenzio energetico attraverso lo spegnimento delle luci di piazze, monumenti e di tante case di cittadini.

A Gorgonzola si spegneranno le luci del Palazzo Municipale e agli alunni delle Scuole primarie del territorio l’Amministrazione comunale regalerà una lanterna-casetta da costruire insieme in famiglia per proporre, anche nelle abitazioni dei cittadini, il silenzio energetico tra le 18.15 e le 18.30.

23 esercizi commerciali hanno deciso di aderire all’iniziativa e offrire ai cittadini un evento per riscoprire insieme i “valori lenti”. L’invito è di ritrovarsi alle 18.00, con torce e candele, partendo da tre diversi punti della città: Piazza De Gasperi, Piazza Garibaldi e Via Colombo. Insieme a piedi si raggiungerà per le 18.30 la Sala Consiliare dove verranno offerti cioccolata e biscotti rigorosamente al buio grazie al contributo di Angels abbigliamento pelletteria e bigiotteria, Cartoleria del Campanile, Cartoleria Perry – Rebecca, Central Bar, Confalonieri Moda, Cooperativa Nazca-Mondoalegre, Dolci & Sapori, Dolci Tentazioni, ECOstore, È Galbiati pelletteria e abbigliamento, Eros Gioielli, Gioielleria Mamprin, Il Giglio Biancheria, La Cantinetta, La finestra sui fiori, Libreria Martesana, MRUOMO, New Generation Ortopedia, Ottica Brambilla, Panificio Maggioni, Piccola Champagneria, Tabaccheria Guzzi e Tropical Dream.

L’edizione 2019 è dedicata all’economia circolare in grado di dare alle cose molte opportunità. L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose, perché le risorse finiscono, ma tutto si rigenera: bottiglie dell’acqua minerale che diventano maglioni, carta dei giornali che ritorna carta, una cornetta del telefono diventa una lampada, fanghi che diventano biogas.

Tutto può diventare altro e nell’ottica del ri-uso è nato il ri-acchiappo, o come viene chiamato in Svezia “plogging”: camminare o correre mentre si raccolgono rifiuti. Questa l’idea alla base del rilancio della giornata del verde fortemente voluta dalle associazioni del territorio per il 2019 con il sostegno di Gorgonzola Servizi Comunali. Domenica 7 aprile, attraverso due percorsi che a partire dal Parco Sola Cabiati si distenderanno dal centro abitato fino alle zone agricole, Gorgonzola ospiterà il primo plogging della Martesana. La manifestazione ludico-motoria a passo libero con un percorso di cammino di 4 km e uno di corsa di 8 km vedrà corridori amatori e professionisti insieme per un’iniziativa in grado di coniugare l’attività sportiva all’aria aperta con un tema ecologico e di responsabilità civica come la raccolta rifiuti.

«Un evento – spiega Serena Righini, assessore alle politiche ambientaliche pone la tutela e la conoscenza del territorio al centro di un’iniziativa molto concreta e trasversale perché vedrà attivamente l’impegno di associazioni, scuole e singoli cittadini. Un’occasione di socializzazione e impegno “divertente” ma soprattutto che fa bene all’ambiente».

«M’illumino di meno e il Primo plogging della Martesana – conclude il vicesindaco Ilaria Scaccabarozzi vogliono essere due occasioni “eccezionali” con cui l’amministrazione intende condividere con i cittadini l’importanza dei gesti quotidiani perché sono le scelte dei nostri consumi a determinare la qualità dell’ambiente in cui viviamo».

ALLEGATI