Notte bianca di Gorgonzola


Magia e divertimento per la prima notte bianca di Gorgonzola


La soddisfazione degli organizzatori e il desiderio di replicare da parte dei cittadini


Oltre le aspettative. Questo il bilancio della prima notte bianca della Città di Gorgonzola di sabato 9 giugno. 48 le attività commerciali che hanno contribuito alla sua realizzazione sotto la guida di Fieri della Fiera, associazione formata da un gruppo di persone animate da una concreta voglia di fare, spendersi per la propria città, al di là della festa centenaria di fine novembre.

Complice la voglia d’estate, la curiosità nei confronti delle iniziative messe in campo, i gorgonzolesi hanno risposto positivamente rimpiendo strade e piazze con la voglia di far festa, gustarsi aperitivi, panini alla porchetta, pizza, birra, gelati, sangria e ciligie da passeggio, ascoltando concerti o facendosi coinvolgere dalle energiche esibizioni di danza. Partecipati anche gli appuntamenti dedicati ai più piccoli, dalle letture all’ombra del campanile, alla sperimentazione con i giochi sensoriali fino agli adrenalinici gonfiabili.

Una festa vera e propria per la città, con negozi aperti e tanti intrattenimenti musicali, dove tutti si sono sentiti protagonisti anche grazie al debutto della Silent Disco in piazza Italia dalle 23.00 a cura dei ragazzi del Centro di Aggregazione Giovanile ragazzi GATE23R: tre Dj, contrassegnati da tre diverse bandiere colorate, mixavano dal palco la musica che veniva trasmessa nelle cuffie wireless illuminate da 300 luci o rosse, o verdi o blu con persone che ballavano liberamente nel silenzio della piazza.

Il presidente dell’Associazione Confcommercio di Gorgonzola, Nicolas Rigamonti, a nome del Consiglio Direttivo, ha voluto esprimere il suo personale apprezzamento all’iniziativa, ringraziando Paolo Biraghi per l’impegno profuso, e con lui tutti i volontari che hanno lavorato per la riuscita dell’evento, auspicando che possa essere il primo di una serie che vedranno, anche in futuro, associazioni e commercianti lavorare all’unisono per regalare alla città di Gorgonzola importanti momenti di svago e di socializzazione all’insegna dell’inclusione fra cittadini, attività commerciali e associazioni di volontariato.