Sagra del gorgonzola 2014


Si è conclusa con un´affluenza di pubblico straordinaria la sedicesima edizione della "Sagra Nazionale del gorgonzola" che si è svolta sabato 20 e domenica 21 settembre. Un´edizione, quella del 2014, che ha battuto tutti i record a partire dalle presenze stimate in 60.000 visitatori; da segnalare moltissimi austriaci e svizzeri, ma anche pullman di tour operator con turisti veneti. Esaurita persino la maglietta dello staff Pro loco 2014 "Keep calm and eat gorgonzola" di cui l´associazione ha chiesto la ristampa per soddisfare le richieste.

400 le forme di gorgonzola dolce in parte venduto, ma soprattutto cucinato, in primis con la farina gialla utilizzata per oltre 3 quintali nella preparazione di polenta e chissöl. La Pro loco ha distribuito tramite il gorgopass oltre 3 quintali di gnocchetti verdi e le 700 porzioni di lasagne e le 1000 di crespelle si sono esaurite nella sola giornata di sabato assieme a piatti, posate e bicchieri.

Anche il consumo e la vendita degli altri prodotti caseari è stato da record, a partire dal gorgonzola ai frutti di bosco realizzato come specialità dell´edizione molto apprezzata e dalle 30 forme di strachitunt con cui si è instaurato quest´anno il gemellaggio utilizzandolo, con gorgonzola e toma di Lanzo, per mantecare lo speciale risotto denominato appositamente ‘Stragotto´, consumato in 5 quintali. Per non parlare del gelato al gorgonzola proposto dalle tre gelaterie della città con assaggi gratuiti che hanno superato complessivamente i 40.000 mini-coni.

L´accento posto sulla tradizione con la valorizzazione dell´eccellenze cittadine nel settore della moda, dell´arte e della musica ha trovato un riscontro più che positivo nel pubblico che ha visitato numeroso le esposizioni di Palazzo Freganeschi-Pirola dedicate alla maglieria Vergani e all´antologica sul pittore Carlo Monti, ma ha anche portato alla creazione di un evento d´anteprima della sagra dedicata al connubio tra musica e letteratura che il primo cittadino Angelo Stucchi vorrebbe riproporre per una maggiore condivisione.

A garantire la sicurezza, anche se fortunatamente tutto si è svolto senza problemi, la Polizia Locale che ha presidiato il territorio cittadino con una ventina di telecamere e i suoi 9 agenti, in servizio speciale dalle 19.00 alle 2.00 di sabato per il progetto SMART di cui Gorgonzola era ente capofila. Al loro fianco i 28 volontari della Protezione civile cittadina e una pattuglia dei Carabinieri appiedata.

«L´affluenza è andata oltre le nostre previsioni - dice Donatella Lavelli, presidente della Pro loco - e abbiamo cercato di coprire il necessario con un grande lavoro di sinergia e collaborazione. Per questo vorrei ringraziare tutti a partire dal coeso gruppo Pro loco, i volontari, lo sponsor locale Roberto Mosca, l´Amministrazione Comunale, i commercianti, la Polizia locale, la Protezione civile e tutte le associazioni che hanno dato il loro importante contributo».

Un ringraziamento particolare il sindaco Angelo Stucchi lo rivolge ai cittadini: «Le persone che abitano nei luoghi della sagra hanno sacrificato la loro libertà di movimento in questi due giorni particolari, limitando accessi e spostamenti e dando una grande dimostrazione di disponibilità per la città, grazie».

Finiti i bilanci il primo cittadino guarda già avanti all´edizione 2015 che cadrà in piena EXPO dal tema "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita": «Per una città come la nostra che lega il suo nome a un prodotto caseario così amato si tratta di un´occasione unica, vista anche la nostra vicinanza con il capoluogo lombardo. L´ambizione è quella di pensare con la Pro loco a un´edizione più lunga per poter offrire le eccellenze imprenditoriali, manifatturiere e artistiche che la nostra città ha dimostrato anche quest´anno di avere, ma inoltre di essere una vetrina, nazionale e internazionale, dei prodotti caseari legati alla tradizione».  

L´impegno in prima persona del sindaco Stucchi, e dell´Amministrazione comunale con il coinvolgimento dei vertici istutuzionali, sarà volto nei prossimi mesi a cercare di ricostruire un rapporto importante con il Consorzio per la tutela del formaggio Gorgonzola di Novara, per chiudere definitivamente il contenzioso e cercare di instaurare basi solide per una collaborazione.

«L´augurio è che la XVII Sagra nazionale del gorgonzola che si svolgerà a settembre 2015 - conclude Stucchi - veda l´impegno personale di tutti i gorgonzolesi, perché tutti noi cittadini possiamo farci ‘animatori´ di una manifestazione capace di mostrare le eccellenze della nostra città a trecentosessanta gradi».


Un invito: mandate immagini, scritti, post, disegni o altro della "sagra che ho visto" a sagragorgonzola@comune.gorgonzola.mi.it e verranno pubblicate sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola.


Guarda alcune immagini della Sagra 2014 clicca qui