Riaprono gli asili nido comunali


Terminata la pausa estiva, sta per iniziare il nuovo anno scolastico 2014/15. Prima che gli studenti gorgonzolesi tornino sui banchi, con il 1 settembre, tocca ai più piccoli cittadini dagli 0-3 anni iniziare a frequentare i nidi comunali per venire incontro alle esigenze lavorative delle famiglie.

«Oggi riaprono i nostri due nidi dell´infanzia - spiega il sindaco Angelo Stucchi - con delle novità rispetto allo scorso anno. Il Nido Peter Pan, attraverso la manutenzione di molti suoi spazi, ha accolto i nostri bambini in un´ambiente più bello, più pulito e più sicuro, mentre il Nido Cascinello Bianchi inaugura una nuova stagione con una nuova cooperativa che lo gestirà per i prossimi sei anni. Entrambe queste novità si pongono in continuità con quella che è la filosofia educativa dei nostri nidi: la centralità del bambino con le sue potenzialità da accogliere e sviluppare grazie al lavoro collegiale dell´equipe educativa e alla partecipazione delle famiglie».

L´asilo dell´infanzia di via don Galimberti vede 27 bambini continuare il percorso iniziato e 33 nuovi iscritti; la struttura di via Quattro Venti, non avendo ricevuto lettere di ritiro, conta 25 conferme e 17 nuovi ingressi: entrambi entro novembre raggiungeranno la capienza rispettivamente di 60 e 42 bambini in continuità con gli anni precedenti.

Al Peter Pan il personale resta invariato rispetto al 2013: 6 educatrici a tempo pieno, 3 part-time oltre alle 6 della cooperativa Progetto A per le coperture orarie pomeridiane; 1 cuoca; 1 operatrice ausiliaria part-time in cucina condivisa con la materna; 2 operatrici ausiliarie. Al Cascinello Bianchi rispetto al 2013 subentra la coordinatrice Brigida Volontè della cooperativa Nuova Assistenza che si è aggiudicata la gara d´appalto, mentre vengono confermate le 7 educatrici titolari (l´unico contratto scaduto ad agosto è quello di sostituzione maternità, non rinnovato per il rientro dell´educatrice di ruolo); 1 cuoca; 3 operatrici ausiliarie di cui una a supporto della cucina.

«L´Amministrazione comunale, in accordo con la cooperativa Nuova Assistenza, - spiega Manuel Marzia, Responsabile Settore Servizi alla Persona e Piano di Zona - ha intenzione di potenziare  i servizi paralleli al nido d´infanzia. Si inizierà con il "Centro Gioco", per cui si prevedono più ore di apertura e differenti tipologie di attività, per arrivare a calendarizzare corsi d´aggiornamento per gli operatori e offrire alla cittadinanza  incontri a supporto di una genitorialità consapevole con l´ausilio di esperti».

«Consolidare e innovare, gestire e potenziare tutte le attività necessarie al funzionamento e alla qualificazione dei nostri nidi, - conclude il primo cittadino - questa è la nostra linea strategica per ampliare e migliorare la qualità dei nostri servizi per l´infanzia. Tutto questo deve avvenire attraverso la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti, primi fra tutti i genitori, e nella massima trasparenza e legalità di tutti i processi. Certo per far questo bisogna superare vecchie logiche amministrative e avere il coraggio di cambiare, ‘attraversare la città´ come titolavo il mio discorso di insediamento, perché solo così potremo garantire buoni servizi. E lo stiamo facendo».