Pattugliamento serale estivo


È iniziato giovedì 10 luglio, in concomitanza con la serata in ricordo di Beatrice Papetti e delle altre giovani vittime della strada, il pattugliamento serale del Corpo della Polizia locale. Il servizio rientra nel Progetto sicurezza fortemente voluto dall´Amministrazione comunale e reso possibile dal personale della Polizia locale che, con disponibilità, incrementa il proprio orario di lavoro nella fascia serale-notturna dalle 20.00 alle 24.00 fino ai primi di ottobre.

«Come agenti, - spiega il Comandante Antonio Pierni - molti di noi vivono sul territorio di Gorgonzola e ogni anno si prestano a favore di questo servizio perché hanno a cuore la nostra città. Non solo quindi perché a Gorgonzola vivono le nostre famiglie, i nostri figli, ma anche perché sentiamo che la nostra professione ci rende delle figure di riferimento per la popolazione. Vogliamo ripagare la fiducia, ma anche la responsabilità che ci viene data investendo impegno e professionalità per una Gorgonzola più sicura e vivibile».

Gli interventi della polizia locale saranno volti a contrastare gli illeciti amministrativi e penali , ma soprattutto a garantire la sicurezza urbana e stradale. «Svolgeremo numerosi controlli inerenti il Codice della Strada - continua Pierni - in materia di velocità e alcool. Oltre che con l´uso dell´etilometro, con il controllo di pubblici esercizi e il monitoraggio delle aggregazioni giovanili per contrastare il disturbo della quiete pubblica. Obiettivo prevenire e dove necessario reprimere i comportamenti scorretti, anche con l´ausilio dei Carabinieri».

Inoltre il Corpo della Polizia locale gorgonzolese ha partecipato a un bando regionale per l´assegnazione di contributi per la realizzazione di progetti in materia di sicurezza urbana che dà la possibilità di ottenere fino al 50 % dell´importo indicato fino a un massimo di 20.000 €. Il progetto gorgonzolese è finalizzato all´acquisto di due nuovi veicoli per il pattugliamento delle zone più lontane dal centro città.

«Attualmente - spiega il Comandante - la Polizia locale dispone di tre autovetture: una frutto di un arresto e assegnataci dalla Prefettura, le altre due con all´attivo circa 200.000 km. La manutenzione è fatta con assiduità, ma il loro utilizzo in questi anni ha portato inevitabilmente all´usura. La partecipazione a questo bando è stata fatta in previsione di una futura sostituzione che ci permetterà di avere veicoli nuovi, ma soprattutto all´avanguardia per un lavoro ancora più efficace e immediato nel contrastare le irregolarità».

Le auto pattuglie infatti necessitano di speciali dotazioni strumentali, dalla serigrafia alle sirene, a tutta una serie di accessori interni come etilometro, telelaser fino alla strumentazione tecnologica di ultima generazione che permette tramite computer di poter visionare i filmati delle telecamere presenti sul territorio, controllare transiti e targhe con una verifica incrociata con i siti di motorizzazione e Ministero dell´Interno.

«La Regione sta investendo molto in tema di sicurezza urbana - ­ conclude Pierni ­ - in previsione di Expo e non possiamo sottovalutare che con la Brebemi e la TEEM il nostro territorio, pur non essendo quella che in gergo viene definita un´ ‘area calda´, sarà inevitabilmente uno degli accessi privilegiati».