Camminare sui sentieri della Resistenza


Le classi quinte del Liceo della Comunicazione dell´Istituto Maria Immacolata, venerdì 11 aprile, hanno ripercorso i luoghi partigiani della Val d´Ossola e di Verbania, grazie all´iniziativa "Camminare sui sentieri della Resistenza"  promossa da ANPI, ACLI e patrocinata dal Comune di Gorgonzola.

Obiettivo aiutare le giovani generazioni a comprendere i valori alla base della Festa della Liberazione del 25 aprile facendo memoria di quanto accaduto in Italia durante il fascismo.

Prima tappa alla collina di Megolo, luogo dell´eccidio di 11 partigiani guidati dal Capitano Filippo Maria Beltrami da parte delle truppe nazi-fasciste il 13 febbraio del 1944. I ragazzi, dopo una visita al cimitero alla tomba di Gaspare Pajetta, hanno provato la fatica di un´ora di cammino sulla salita impervia del territorio in cui i partigiani vivevano nascosti.

Dopo una sosta al lago di Mergozzo, il gruppo si è diretto alla Casa della Resistenza e al Parco della Memoria e della Pace a Verbania Fondotoce.
Una visita all´esposizione di reperti bellici, suppellettili dell´epoca e alla biblioteca Aldo Agnasi ha introdotto i ragazzi a visitare il luogo dove il 20 giugno 1944 i nazisti fucilarono 43 partigiani in un vialetto a picco sul fiume Toce.

Un´alta croce, quale simbolo di sacrificio a protezione del luogo, domina il parco divenuto un´area monumentale dedicata alla Resistenza.
Un lungo muro reca incisi oltre 1.200 nomi di partigiani caduti, mentre una lapide elenca i i nomi degli ebrei trucidati dai nazisti in provincia di Verbania.

Al termine della visita l´ANPI di Gorgonzola ha donato ai ragazzi la copia della Costituzione Italiana, il nuovo organismo democratico dell´Italia costruito sul principio della libertà pagata al prezzo della vita di tanti.


Guarda tutte le foto dell´iniziativa dello scorso 11 aprile (clicca qui)