Contributo per l´eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati 2014


Si ricorda ai cittadini interessati che il 1 marzo 2014 scadono i termini per la presentazione della domanda per la concessione di contributi per l´eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici adibiti ad abitazione privata.

Sono diverse le opere che possono ottenere il finanziamento regionale per l´eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, per eliminare gli ostacoli presenti nelle abitazioni che impediscono un comodo utilizzo degli ambienti e delle strutture connesse. I contributi possono essere stanziati sia per opere che riguardano parti comuni (come i portoni di ingresso di un edificio) sia per immobili di residenza privata e possono essere erogati sia per singole opere sia per un insieme di opere connesse.
L´istanza deve contenere sia la descrizione delle opere previste, il certificato medico e verbale di invalidità che attesta la disabilità del richiedente, nonché il preventivo di spesa.

Il diritto al contributo è stabilito dalla Legge n. 13 del 1989 contenente disposizioni per il superamento e l´eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, e dalla Legge Regionale n. 6 del 1989 contenente le norme sull´eliminazione delle barriere arichitettoniche e precisazioni tecniche.

I moduli per formulare la richiesta di un finanziamento possono essere ritirati presso:
via Italia, 62 - 1° piano - Servizi alla Persona, Ufficio Segreteria
tel. 02.95701.258

lunedí: 08:30/10:30; mercoledí: 16:30/18:30; venerdí: 08:30/10:30

Si fa presente che le domande pervenute successivamente al 1 marzo 2014 verranno prese in considerazione per il bando con scadenza 2015.