Stai all´occhio: I frutti del carcere


Impara la tua direzione da gente che non ti somiglia. Questo lo slogan di ‘Stai all´occhio!’ percorso di educazione alla legalità diffusa che i progetti di politiche giovanili di Gorgonzola, Liscate, Melzo e Pessano con Bornago, rispettivamente GATE23, ITINERA 2.0, I Share, con network giovani, propongono agli studenti delle superiori del territorio.

Lo spettacolo sarà rappresentato venerdì 4 novembre al liceo IMI e all´Istituto Marconi di Gorgonzola, rispettivamente alle 10.00 e alle 15.30, e sabato 5 novembre alle 10.00 al Liceo Scientifico G. Bruno di Melzo all´interno del percorso alternanza scuola-lavoro a cura dei Centri di Aggregazione Giovanile territoriali.

Il progetto per la diffusione concreta del concetto di legalità tra i giovani nasce grazie alla collaborazione con Opera Liquida, compagnia teatrale nata nel 2008 all´interno della Casa di Reclusione Milano ­ Opera. L´esperienza diretta di ex detenuti e detenuti in permesso viene rielaborata all´interno di un laboratorio teatrale che porta, i protagonisti e chi gli si accosta, a una presa di coscienza del valore intrinseco della vita propria e altrui.

Per i detenuti il lavoro di testimonianza rappresenta l´opportunità di compiere un passo importante per il reinserimento nella società; per gli studenti la possibilità di un confronto costruttivo che possa prevenire cadute e inciampi nel loro percorso.

Un modo per mescolare due mondi creatisi per reazione alle disuguaglianze. Per chi sconta la pena il teatro è  una boccata di ossigeno di sei ore la settimana in cui scoprisi e cercare di ricostruirsi attraverso una narrazione senza sovraesposizione o pietismo. Per tutti la possibilità di riconoscersi e riconoscere l´altro, con la sua dignità di essere umano, anche nel più profondo errore o baratro.

ALLEGATI