Scuole più belle, scuole più sicure


«All´inizio del nuovo anno scolastico - ha dichiarato il sindaco Angelo Stucchi - i nostri alunni hanno trovato ad attenderli non solo i loro insegnati e i lori amici, ma anche scuole più sicure. Interventi rivolti a garantire sicurezza e a minimizzare rischi che si aggiungo ad altri importanti investimenti realizzati in questi anni sulle strutture scolastiche della nostra città».

Al via l´anno scolastico 2016-2017, anno della sicurezza degli edifici scolastici, con controlli e ristrutturazioni eseguiti nei mesi scorsi. Dal mese di luglio, infatti, alcune scuole statali gorgonzolesi sono state oggetto di lavori di revisione e adeguamento alle norme sulla sicurezza al fine di minimizzare i rischi e garantire condizioni regolari di utilizzo da parte dei fruitori. È quanto previsto dalle norme di prevenzione incendi e dall´entrata in vigore dell´anagrafe dell´edilizia scolastica che, in tutto il territorio italiano, ha visto ispezionati i solai di settemila scuole con uno stanziamento di 40 milioni di euro per l´adeguamento antisismico.

«Non è stato facile - prosegue il primo cittadino - perché si è dovuto superare limitazioni e prescrizioni del nuovo Codice degli appalti e le croniche limitazioni sugli investimenti, ma anche questa volta siamo riusciti a migliorare la qualità strutturale delle scuole gorgonzolesi. Scuole più belle, scuole più sicure, per fare della scuola il perno del cambiamento».

La Scuola dell´Infanzia "Rodari" in via dei Tigli è stata oggetto di un duplice intervento. Da una parte l´adeguamento alle norme di prevenzione incendi che, per una spesa di  € 69.929,55 oltre IVA 22%, ha previsto:
• nuovi impianti: di rivelazione e segnalazione incendi, illuminazione d´emergenza, idrico antincendio;
• opere finalizzate all´ampliamento degli spazi di refezione;
• rifacimento pavimenti vinilici del salone dedicato alle attività e al refettorio;
• compartimentazioni degli spazi a rischio specifico;
• adeguamento delle vie d´esodo;
• opere di tinteggiatura ed accessorie.
Dall´altra parte opere di protezione da sfondellamento solai rese necessarie dalle indagini diagnostiche eseguite per valutare lo stato di conservazione dei solai latero-cementizi e il grado generale di salute dei plafoni nei confronti dello sfondellamento. Per prevenire cadute di intonaci e/o laterizi, il progettista e coordinatore per la sicurezza, l´ingegner Agazio Montirosso, il direttore dei lavori, l´architetto Barbara Gardinetti, hanno ritenuto opportuno realizzare idonei controsoffitti con lastre antisfondellamento certificate per un totale di € 33.491,03 oltre IVA 22%.

La Scuola secondaria di 1° grado Molino Vecchio è stata anch´essa oggetto dell´adeguamento alle norme di prevenzione incendi che, per un importo dei lavori pari a € 100.515,41 oltre IVA 22%, ha portato:
• nuovi impianti: di rivelazione e segnalazione incendi, illuminazione d´emergenza;
• rifacimento pavimenti vinilici;
• compartimentazioni degli spazi a rischio specifico;
• adeguamento normativo dei servizi igienici;
• opere accessorie.

La Scuola secondaria di 1° grado Leonardo da Vinci di via Mazzini ha visto realizzare, per € 47.589,75 oltre IVA 22%, l´installazione di idonei controsoffitti con lastre antisfondellamento certificate, analogamente a quanto effettuato presso la scuola dell´infanzia di via dei Tigli.

L´estate ha visto inoltre l´esecuzione di alcune importanti migliorie presso il centro cottura sito nella Scuola primaria Molino Vecchio. Dussmann Service Srl, l´azienda a cui è stato affidato il servizio di ristorazione scolastica e sociale per per il periodo 01/09/2015 - 31/08/2021, a seguito di quanto previsto nel progetto di gara e dopo un confronto con gli uffici comunali e la scuola, ha effettuato la nuova cucina dietetica.
In concreto essa prevede le seguenti attrezzature: lavamani su armadio, lavatoio a una vasca, affettatrice verticale, cuoci pasta a gas, piano cottura, tavolo armadio neutro, omogeneizzatore, cappa a parete per produrre diete per i bambini allergici e intolleranti con maggior tutela e riguardo. Il gestore della mensa ha inoltre potenziato il contatore per poter inserire nuove attrezzature quali una lava pentole, una nuova lavastoviglie a cappottina e un forno Rational e, rimuovendo la precedente pavimentazione, ha ripiastrellato con materiali a norma di sicurezza tutto il locale cucina.