Il TPL per il trasporto scolastico delle medie


Il trasporto scolastico per i ragazzi delle medie verrà garantito tramite il Trasporto Pubblico Locale. Questa la decisione emersa dalla riunione di giunta di mercoledì 31 agosto che, confermando il lavoro intrapreso a luglio, ha stabilito che il servizio sarà erogato tramite una corsa personalizzata tramite i mezzi della linea urbana.

«Minori risorse disponibili - ha spiegato il sindaco Angelo Stucchi - non devono necessariamente portare alla chiusura dei servizi, ma alla loro riformulazione orientata alla sostenibilità. È quello che stiamo facendo dal 2013 ed è quello che abbiamo fatto anche per il trasporto degli alunni delle Scuole Secondarie di primo grado. Certamente questo non è facile perché comporta la fatica della mediazione con le parti interessate, liberarsi dalla retorica della vecchia politica per accogliere la novità del cambiamento, che in alcuni casi significa anche rinunciare a qualcosa nell´interesse generale».

Non si tratta del servizio in vigore negli anni precedenti, ma di un trasporto dedicato ai ragazzi, nelle fasce orarie di andata e ritorno da scuola, tramite un bus del parco automezzi del Comune. Il tragitto avverrà inoltre in presenza di un accompagnatore e sarà possibile accedere al servizio mediante la sottoscrizione di un abbonamento annuale che le famiglie potranno pagare in due tranches.

Sull´allarmismo generato fra gli utenti dalla Delibera di giunta n° 94 del 6 luglio che parlava del trasporto scolastico per l´anno educativo 2016-2017 assicurato per le sole Scuole Primarie del territorio, il primo cittadino spiega: «I genitori degli alunni hanno ragione quando ci dicono che siamo arrivati un po´ lunghi nel configurare il servizio e di questo mi scuso. Sono convinto che la risposta data interpreti il loro desiderio ed è soprattutto sostenibile. Una risposta che si inserisce nel grande investimento fatto quest´anno per le nostre scuole, 824.000 euro per interventi che riguardano soprattutto opere sugli impianti anti-incendio per l´ottenimento dei CPI (Certificati Prevenzione Incendi), oltre a quanto andremo a fare integrando il piano dell´offerta formativa delle scuole».

«Ora è tutto pronto per l´avvio di questo nuovo anno scolastico ­ - conclude Stucchi -­ con scuole più belle e sicure per una scuola che possa continuare ad essere un luogo di crescita dove esprimere potenzialità e talenti».

ALLEGATI