La Polizia locale incontra il Nucleo Operativo Tossicodipendenze


ufficio NOT (Nucleo Operativo Tossicodipendenze) è il servizio che, all´interno della Prefettura territorialmente competente, rappresenta l´unico interlocutore delle persone segnalate dalle Forze dell´Ordine in caso di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzate all´uso personale ai sensi dell´art. 75. del D.P.R. 309/90 e ss.mm.ii.

Gli organi di Polizia sono i responsabili del procedimento amministrativo di segnalazione che, tenendo conto della quantità e della tipologia delle sostanze stupefacenti in possesso, si delinea importante e delicato nei confronti dell´azione di prevenzione e recupero.

incontro di aggiornamento e approfondimento sulla tematica di venerdì 10 giugno a Gorgonzola, è nato dal dialogo della Prefettura con il Comando della Polizia Locale gorgonzolese al fine di offrire un concreto ausilio alle Forze dell´Ordine dell´area Adda-Martesana.

Presenti i rappresentanti delle Polizie locai di Cassano d´Adda, Cassina de´ Pecchi-Bussero, Cernusco sul Naviglio, Pantigliate-Grezzago, Pioltello-Rodano, Segrate, Trezzo sull´Adda, Vignate e del Corpo Intercomunale di Polizia Locale Martesana Est (Comuni di Vaprio d´Adda, Pozzo d´Adda e Trezzano Rosa) e per la prefettura il Vice Prefetto Aggiunto Dr.ssa Simona Pesole, le Funzionarie Assistente Sociale Dr.ssa Elisa Soncin, Dr.ssa Marta Barella e Dr. Graziella Guarnieri.

Abrogate con il referendum del 1993 le norme che prevedevano sanzioni penali a carico del tossicodipendente che rifiutava di sottoporsi al trattamento terapeutico-riabilitativo, pur essendo illecito detenere sostanze stupefacenti per uso personale, sotto il profilo giuridico si differenziano i comportamenti finalizzati al consumo personale da quelli di spaccio al fine di:
prevenire l´uso da parte di coloro che non assumono abitualmente droghe;
impedire o ridurre l´uso da parte dei consumatori abituali;
favorire il recupero di consumatori abituali e tossicodipendenti;
sanzionare la condotta illecita.

Il Prefetto, coadiuvato dal personale del N.O.T., alle persone segnalate può applicare le sanzioni amministrative di sospensione della patente, della licenza del porto d´armi, del passaporto e di ogni altro documento equivalente o del divieto a conseguire documenti nei confronti dei soggetti segnalati dagli organi di Polizia perché in possesso di sostanze stupefacenti ad uso personale.