Sguardo di un viaggiatore nei Giardini della Memoria


Quando abbiamo ricevuto la visita del signor Senesi eravamo in
Giunta. Chi sarà che vuole vederci a tutti i costi, e così di fretta?
Era una mattina di fine inverno e il nostro Sindaco faceva mostra di sé
e del progetto del nostro nuovo cimitero su tutta la stampa nazionale. È
partendo da un articolo apparso e letto su uno di questi quotidiani che
il signor Senesi è arrivato a Gorgonzola, proveniente dalla sua Milano.
‘Giardini della memoria´: il titolo scelto per il nostro nuovo cimitero
era il fil rouge della sua passione, nata sul finire degli anni ´70.
La fotografia dalla quale tutto ha avuto origine è anche la copertina
di questa pubblicazione. Ci ha colpito pensare che qualcuno potesse
leggere (ancor più in quegli anni) serenamente seduto su una
panchina accanto a una tomba. La domanda, dopo un breve attimo di
smarrimento, è però stata: ‘E perché no?!´.
Abbiamo così iniziato un cammino realmente affascinante lungo
questi mesi. Abbiamo visto e studiato le foto, capendone il significato
e godendo delle molte immagini di vita. Sì, perché ammirando questa
mostra espositiva si potrà percepire molto chiaramente quanto è in
grado di donare un luogo immaginato come immobile e povero, ma che
al contrario all´interno di molte altre culture è spesso visto come vivo e
ricco.
Il signor Senesi ci ha donato la sua passione. Questa esposizione - che
sappiamo essere particolare ma altrettanto meravigliosa - è un elogio
e al contempo una educazione alla Mondialità. Se si supera il primo
comprensibile interrogativo, il secondo è: ‘E perché no?!´.
Buon viaggio a tutti.


Matteo Pedercini
Vice Sindaco
Assessore Cultura ed Eventi

L´evento rientra tra le iniziative del progetto "Martesana, terra d´acqua e di delizie" co-finanziato dalla Fondazione Cariplo
 

ALLEGATI