Lettera del Sindaco a tutte le donne


In occasione della Giornata internazionale della donna di martedì 8 marzo, il Sindaco Angelo Stucchi lancia una riflessione sul diritto di voto alle donne in Italia che quest´anno celebra il suo 70esimo anniversario.

Oggi, che assistiamo a un grave processo di astensionismo, non si ricorda quanto si sia lottato per questo diritto, ma solo che in Italia le donne votarono per la prima volta nel corso delle elezioni amministrative del marzo e aprile 1946 e, successivamente, per il celebre Referendum Monarchia/Repubblica del 2 giugno 1946.

Nel nostro Paese, rispetto al diritto di voto, vi sono ancora molti altri ritardi per ragioni sociali e culturali non ascrivibili a una mera questione di genere, rispetto alla parità di trattamento tra uomini e donne.

Bisognerebbe avere la consapevolezza per cui la democrazia paritaria costituisce oggi «la forma massima di realizzazione di uno Stato democratico» e impegnarsi tutti insieme a costruire una società che accoglie le diversità, che risponde ai bisogni, che vuole creare un presente e un futuro migliori per i generi e le generazioni.

Nel cambiamento che in questi anni siamo chiamati a realizzare la partecipazione delle donne è fondamentale e strategica, come la loro parola, la loro forza e fragilità, il loro apporto in termini di pensiero, lavoro, e anche di voto.



In allegato il testo integrale della lettera aperta indirizzata a tutte le donne, concittadine e dipendenti della Pubblica amministrazione gorgonzolese.

ALLEGATI