Il giardino della memoria - Progetto per una necropoli contemporanea

24

apr





La mostra rimarrà aperta anche sabato 18 e domenica 19 dicembre 2010, sabato 1 e domenica 2 gennaio 2011, dalle ore 15 alle 18, e su prenotazione (tel. 02.95701.310 - .230 - .205) fino al 6 gennaio 2011.

Nel 2012 Gorgonzola avrà bisogno di un nuovo cimitero.
Un sindaco può pensare che i morti si possano accontentare di un campo recintato con all´interno il trionfo del kitsch da marmista o da pompe funebri. Oppure può decidere che un cimitero, come una chiesa o un palazzo pubblico, può essere occasione di arricchimento spirituale per i vivi, può essere fulcro attorno al quale si sviluppa una parte di città. Può decidere che una città, anche se piccola, non può avere come ultimo monumento storico un´opera dell´Ottocento. Può avere l´ambizione anche solo di pensare che la propria città e i propri concittadini presenti e futuri si meritino una bella opera. Può anche ricordarsi che nei cimiteri storici hanno lavorato grandi artisti che hanno interpretato lo spirito del proprio tempo.
Ho la fortuna di amare l´arte, soprattutto contemporanea, ma senza paura di sconfinare nel tempo e nello spazio. Conoscevo il lavoro di Anne e Patrick Poirier e pensavo che più di tutti potessero ‘sentire´ l´ideazione di un cimitero. Ho avuto il piacere di incontrarli: due grandi persone oltre che due grandi artisti. Mi sono emozionato già alla vista del loro primo disegno e l´entusiasmo è cresciuto lungo tutto l´iter progettuale.
Mi piacerebbe che questo fosse un cimitero per i cittadini del mondo.
Grazie a Massimo Valsecchi, ispiratore e orditore di trame positive.
Walter Baldi
Sindaco di Gorgonzola

In 2012 Gorgonzola will need a new cemetery.
A mayor may think that the dead will be happy with a walled area enclosing a triumph of kitsch from marble-workers or funeral-homes. Or he may decide that a cemetery, like a church or public building, can be an occasion for spiritual enrichment of the living, a pivot around which a piece of the city may develop. He may decide that a city, albeit a small one, cannot have as its most recent historical monument a building from the 19th century. He may merely have the ambition to believe that his city and his fellow citizens, present and future, deserve a beautiful work. He may also remember that great artists have contributed to the creation of historical cemeteries, interpreting the spirit of their times.
I have the good fortune of loving art, especially contemporary art, but without fear of straying too far in time or in space. I was familiar with the work of Anne and Patrick Poirier and feel that more than anyone else they are able to ‘feel´ the conception of a cemetery. I have had the pleasure of meeting them: two great people as well as great artists. I was immediately thrilled upon seeing their initial drawing and my enthusiasm has only grown as the planning has progressed.
I would like this to be a cemetery for the citizens of the world. My thanks to Massimo Valsecchi for his inspiring interweave of positive threads.
Walter Baldi
Mayor of Gorgonzola


E dal 30 ottobre al 12 dicembre, in Palazzo Pirola, sarà allestita la mostra dal titolo "IL GIARDINO DELLA MEMORIA. Progetto per una necropoli contemporanea" che rivelerà al pubblico la struttura del futuro cimitero attraverso disegni, rendering e plastici.


cimitero_4

Cosa può essere immaginato oggi per dare forma e sostanza a un monumento contemporaneo? Che luoghi sognare perché memoria, aspirazione al silenzio, ricerca del sacro, comunità si possano mescolare per dare forma a un luogo nuovo, diverso? Ed ecco il progetto di un nuovo cimitero urbano per il comune di Gorgonzola: unica, avvincente impresa dei Poirier, artisti capaci di giocare attivamente e potentemente con la memoria. In questa opera ritroviamo tutta la chiarezza fondativa dei gesti antichi e insieme la capacità di andare oltre la lettura ordinaria del tema cimiteriale per dare forma a un luogo universale, capace di ripensare radicalmente questa funzione spogliata durante l´ultimo secolo, soprattutto in Italia, della sua forza potentemente evocativa e catartica.

cimitero_9

What can we imagine today that could give form and substance to a contemporary monument? What settings can we dream of that would allow memory, yearning for silence and a quest for the sacred and community to intermix and give form to a new, different place? And here it is the project for a new cemetery in Gorgonzola: unique, compelling work by the Poiriers, artists capable of actively and powerfully wielding memory. In this work we find all the basic clarity of ancient gestures and also the capacity to get beyond an ordinary interpretation of the theme of the cemetery and give form to a universal setting, reflecting a radical rethinking of a function which, over the past century—and especially in Italy—was stripped of its powerfully evocative and cathartic power.


Anne e Patrick Poirier

Dopo aver viaggiato a lungo in Oriente, in Medio Oriente e negli Stati Uniti, Anne e Patrick Poirier si stabiliscono per tre anni a Villa Medici a Roma. Fin dall´inizio del soggiorno romano decidono di lavorare insieme. Rinunciando ciascuno al proprio ego, mettono in comune le rispettive idee e sensibilità. I loro progetti, firmati da entrambi, diventano il frutto di tale sodalizio. Non sono più artisti solitari che lavorano ciascuno nel proprio studio, bensì viaggiatori che misurano a grandi passi i luoghi alla scoperta di civiltà differenti. Rifiutando i ruoli convenzionali di ‘scultore´ e ‘pittore´, assumono quelli di ‘archeologo´ e di ‘architetto´. Artisti multidisciplinari non rinunciano all´utilizzo di nessuna forma di espressione. Da qualche anno a questa parte la loro attività si rivolge in misura sempre crescente all´architettura e ai giardini.

cimitero_6

After many trips to the Far East, Middle East and the United States, Anne and Patrick Poirier spent three years in the Villa Medici in Rome. Upon arriving in the eternal city, they made the decision to work together, mastering their respective egos to achieve a union of ideas and sensibilities. The fruit of this unity are the various works they have done together. They are no longer individual artists working in their solitary studios, but travellers, surveyors of sites, discovers of different civilisations. Rejecting the conventional roles of ‘sculptor´ and ‘painter,´ they have taken on those of ‘archaeologist´ and ‘architect.´ Multidisciplinary artists, they spurn no mode of expression. For the past few years their work has increasingly been oriented to architecture and gardens.

cimitero_7

Le aree cimiteriali sono aperte anche a cittadini italiani e stranieri non residenti a Gorgonzola. Per informazioni sul progetto e sulla vendita rivolgersi a: / The cemetery plots are also available to Italian and foreign citizens who are not residents of Gorgonzola. For information about the project and sales, contact:
Città di Gorgonzola
Tel. +39 02 95701.310
cimitero@comune.gorgonzola.mi.it

Orari di apertura al pubblico della mostra:
dal lunedì al giovedì ore 15/18; venerdì, sabato e domenica ore 10/13 e 14/18.