Installazione di insegne di esercizio e cartelli  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

 
Installazione di insegne di esercizio e cartelli su strade comunali in vista di strade di competenza della Città Metropolitana

Nulla osta alle autorizzazioni comunali all'installazione di cartelli pubblicitari
 
La Città Metropolitana di Milano è l'ente è competente al rilascio dei nulla osta nell'ambito dei procedimenti autorizzativi di competenza dei comuni per l'installazione di mezzi pubblicitari, nei casi in cui questi siano in vista di strade di competenza della Città Metropolitana, o ricadano su strade della Città Metropolitana all'interno di centri abitati di comuni inferiori a 10000 abitanti.

https://www.cittametropolitana.mi.it/portale/URP/Servizi/procedimenti/schede/Nulla_osta_alle_autorizzazioni_cartelli_pubblicita


Installazione di insegne di esercizio e cartelli su strade comunali

Mezzi pubblicitari (insegne, targhe professionali e vetrofanie)

L’insegna di esercizio è la scritta in caratteri alfanumerici, a volte completata da simboli e marchi. È realizzata e supportata con materiali di qualsiasi natura ed è installata nella sede dell'attività a cui si riferisce, se la stessa insiste sopra l'ingresso viene definita cassonetto.

La targa professionale è una particolare insegna di esercizio che identifica la sede di uno studio professionale.

La vetrofania consiste in pellicole adesive riportanti disegni e/o messaggi pubblicitari. Le pellicole hanno un diverso parametro di trasparenza e, se molto estese, possono compromettere il rapporto aeroilluminante (RAI).

L’impianto di pubblicità o propaganda è qualunque manufatto che pubblicizza sia prodotti che attività e che non rientra nelle precedenti definizioni.

La preinsegna è la scritta in caratteri alfanumerici con freccia di orientamento e, a volte, anche da simboli e marchi. È realizzata su un manufatto bifacciale e bidimensionale utilizzabile su entrambe le facce ed è supportata da un’idonea struttura di sostegno. È finalizzata alla pubblicizzazione e permette di raggiungere con più facilità la sede situata nel raggio di 5 km.

Il cartello è un manufatto monofacciale o bifacciale bidimensionale supportato da un’idonea struttura di sostegno. È finalizzato alla diffusione di messaggi pubblicitari o propagandistici in modo diretto o tramite sovrapposizione di altri elementi, come manifesti, adesivi, ecc.

Il segno orizzontale reclamistico è la riproduzione di scritte in caratteri alfanumerici, simboli e marchi sulla superficie stradale. La riproduzione avviene con pellicole adesive ed è finalizzata alla diffusione di messaggi pubblicitari o propagandistici.

L’impianto pubblicitario di servizio è qualunque manufatto di pubblica utilità nell'ambito dell'arredo urbano e stradale (fermate autobus, pensiline, transenne parapedonali, cestini, panchine, orologi, o simili) che possiede uno spazio pubblicitario.

L’impianto di pubblicità o propaganda è qualunque manufatto che pubblicizza sia prodotti che attività e che non rientra nelle precedenti definizioni.

Requisiti per l'esercizio dell'attività:

Per installare mezzi pubblicitari è necessario ottenere l'autorizzazione rilasciata dal SUAP - https://www.sportellotelematico-estmilano.it/ -  come previsto dall'articolo 53 del Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495 e dal vigente Regolamento comunale. L'autorizzazione potrebbe avere validità limitata, e in questo caso è soggetta a rinnovo.

https://www.sportellotelematico-estmilano.it/mezzi-pubblicitari-insegne-targhe-professionali-vetrofanie-ecc

Le domande di autorizzazione all'istallazione di insegne di esercizio e cartelli devono essere presentate esclusivamente sui moduli predisposti dall´amministrazione comunale (in bollo) e devono essere corredate dalla seguente documentazione, in duplice copia:

  1. copia dell´atto di proprietà o altro atto che dimostri il titolo del richiedente all´intervento ovvero autocertificazione secondo le norme vigenti;
  2. planimetria con l´individuazione del luogo ove si intende istallare l´impianto;
  3. documentazione fotografica a colori relativa al prospetto interessato dall´intervento e agli eventuali fabbricati adiacenti, recante la simulazione dell´inserimento della nuova insegna;
  4. elaborati grafici firmati dal richiedente contenenti il prospetto e la sezione in adeguata scala della struttura sulla quale si intende applicare l´insegna di esercizio, con l´indicazione delle dimensioni e della natura (luminosa - non luminosa - illuminata - altra tipologia) dell´insegna e dei materiali da utilizzare;
  5. prospetto dell´edificio, esteso ad una porzione adeguata della facciata interessata, ove si intende posizionare l´insegna e sezione in corrispondenza della luce di vetrina da cui risulti la posizione dell´impianto rispetto al filo di facciata;
  6. bozzetto dell´insegna a colori con l´indicazione dell´iscrizione, dell´eventuale logo, dei colori e di quanto altro contenuto nell´insegna in adeguata scala grafica;
  7. relazione tecnica;
  8. autodichiarazione a firma di tecnico abilitato, redatta ai sensi della legge 4 gennaio 1968, n. 15, con la quale si attesti che il manufatto che si intende collocare è stato calcolato e realizzato e sarà posto in opera tenendo conto della natura del terreno e della spinta del vento, in modo da garantirne la stabilità;
  9. tutte le informazioni utili ad individuare, in modo chiaro e inequivocabile il mezzo pubblicitario, la sua collocazione e le distanze quotate delle vicine preesistenze: fino a 150 m. nel centro abitato e 300 m. in zona extraurbana.

Si ricorda:

  1. In conformità all'art. 31.3 del PTCP, nell´ambito e in prossimità dei beni paesaggistici indicati dall´art. 134 del D.Lgs. 42/2004, ad esclusione delle aree a parco Regionale, è vietato collocare cartelli e altri mezzi pubblicitari;
  2. Lungo le strade site nell´ambito e in prossimità dei beni paesaggistici indicati dall´art. 134 del D.Lgs. 42/2004 è vietato collocare cartelli e altri mezzi pubblicitari se questi costituiscono modifica permanente dello stato dei luoghi, salvo l´autorizzazione di cui all´ART. 6, previo parere favorevole della Commissione per il Paesaggio. Costituisce modifica permanente dello stato dei luoghi l´apposizione di un mezzo pubblicitario per una durata superiore a 120 giorni.
REFERENTI

Milvia Valzasina
Tel.: 02.95.701.294
Mail: milvia.valzasina@comune.gorgonzola.mi.it

Luisa Rovati
Tel.: 02.95.701.293
Mail: luisa.rovati@comune.gorgonzola.mi.it

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA
Palazzo municipale, piazzetta Camillo Ripamonti

COSTI:  

Bollo e versamento di euro 30,99 da effettuarsi su c/c n. 31969207 intestato alla Provincia di Milano - Servizio Tesoreria - via Vivaio, 1 - 20122 Milano

RESPONSABILE:  

 Salvatore Comi

Mail: salvatore.comi@comune.gorgonzola.mi.it

ALLEGATI:

Versione Stampabile Versione Stampabile