FAQ Bando di concorso opera d′arte per il municipio


Qui di seguito vengono pubblicate le risposte ai quesiti giunto all'Ufficio Lavori Pubblici e relativi alla news "Bando di concorso opera d′arte per il municipio" secondo quanto previsto all’art. 10  del Bando di concorso “(Nei successivi cinque giorni dal ricevimento del quesito, l’Ente banditore provvederà a pubblicare le risposte sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola (www.comune.gorgonzola.mi.it).”

 

QUESITO N. 1

In relazione all’oggetto, chiedo cortesemente di conoscere alcune quote relative all’edificio nuovo Municipio, secondo le immagini allegate:
 
- A - altezza del porticato =
- B - larghezza del blocco con vetrata =
- C - larghezza lato C piazza =
- D - larghezza lato D piazza =
- E - sporgenza del blocco con vetrata =


RISPOSTA
Ricordando che ai sensi dell’art. 11 del bando spetta all’artista concorrente effettuare sopralluogo, in forma autonoma, al fine di prendere visione dell’area e dello spazio dove troverà collocazione l’opera d’arte, si forniscono comunque, in allegato, i dati richiesti.

 

QUESITO N. 2
Volendo rappresentare l’opera nel suo contesto di installazione, anche la scala 1:10 nel mio caso risulterebbe troppo grande (verrebbe fuori un imballo di circa due metri di lato).
Chiedo quindi se sia possibile realizzare un bozzetto in scala almeno 1:20.

 
RISPOSTA
L’art. 9 del bando prevede di sviluppare la proposta artistica con un bozzetto tridimensionale dell’opera “…comunque non oltre la scala 1:10 nel caso di proposta artistica di notevoli dimensioni”, in modo da offrire un’immagine quanto più possibile aderente all’opera da realizzare.
Dunque solo in caso di proposte di dimensioni eccezionali (come quella evidenziata nel presente quesito) è possibile derogare con bozzetto comunque non oltre la scala 1:20.

 

QUESITO N. 3
Nel bando per il concorso in oggetto si richiede un CD-ROM, contenente gli elaborati della “PROPOSTA ARTISTICA”. Dato che non ho un lettore CD-ROM, perché ormai in disuso, chiedo se, in alternativa, sia possibile allegare una chiavetta.

 
RISPOSTA
È possibile per il concorrente inserire una chiavetta USB/Pen Drive in luogo del CD-ROM richiesto all’art. 9 del Bando di concorso contenente gli elaborati della “PROPOSTA ARTISTICA” in formato editabile ed in formato.pdf (si raccomanda di non inserire nel supporto informatico file riguardanti la documentazione amministrativa pena esclusione).

 

QUESITO N. 4
Quando sarà la data di comunicazione del vincitore del bando?


RISPOSTA
Non è possibile stabilire a priori la data di comunicazione del vincitore del bando. Difatti, alla scadenza del termine fissato per la presentazione delle domande verrà nominata la commissione giudicatrice che programmerà i lavori anche in funzione del numero di proposte pervenute. Ad avvenuta individuazione della proposta migliore (se esistente) sarà proclamato il vincitore con apposito atto.

 

QUESITO N. 5
Come viene liquidato il compenso messo a disposizione? In un’unica soluzione oppure è previsto un acconto per far fronte alle spese di realizzazione lavori?


RISPOSTA
In alternativa alla corresponsione del compenso ad avvenuta installazione è possibile prevedere l’anticipazione pari al 20% dell’importo contrattuale da corrispondere con le modalità di cui all’art. 35 comma 18 del D.Lgs. n. 50/2016 (che prevede l’avvio della prestazione, la costituzione di garanzia fideiussoria e la predisposizione di cronoprogramma delle attività).

 
QUESITO N. 6
Qual è il compenso per un soggetto in regime fiscale forfettario, quindi senza applicazione dell’IVA in fattura?


RISPOSTA
Secondo le previsioni di cui all’art. 4 del bando, l’Ente metterà a disposizione, indipendentemente dal regime fiscale dell’artista affidatario, l’importo di €. 67.000, da considerarsi comprensivo di IVA (se dovuta), oneri per la sicurezza, al lordo di qualsiasi onere previdenziale, assistenziale e della ritenuta d’acconto.

 

QUESITO N. 7
Dalla foto in allegato, qual è il peso in kg che si può far incidere nell’area evidenziata? Le misure dell’area in oggetto sono: 4,00 x 1,00 mt


RISPOSTA
Si fa riferimento alla tabella per i valori dei carichi d’esercizio allegata alle NTC 2018 che prescrive il limite di 5,00 kN/mq (circa 500 kg/mq) per la categoria G assimilabile.

 
QUESITO N. 8
È possibile sapere precisamente qual è il materiale di rivestimento dell’edificio (piastre marroni/rosso mattone)?


RISPOSTA
Il rivestimento dell’edificio è costituito da pannelli in pietra naturale denominata “pietra di Santa Fiora” dello spessore di 5 mm, calibrato e levigato, applicato su un supporto alveolare in materiale plastico per uno spessore complessivo di 21 mm.
 

QUESITO N. 9
Il piazzale prospiciente il nuovo municipio è soggetto al transito di veicoli oppure serve come area di manovra? Se sì, quali aree devono rimanere libere e non possono quindi ospitare l’opera (durante il sopralluogo ho notato che il piazzale viene usato per entrambe le cose e anche come parcheggio)?


RISPOSTA
Il piazzale è soggetto al transito dei soli veicoli autorizzati.
Dovranno essere lasciati liberi gli spazi appositamente dedicati alla sosta autorizzata, all’accesso alle proprietà private, all’accesso al pubblico (e al carico/scarico merci) del palazzo municipale e quelli prospicienti l’edificio per consentire la manutenzione dello stesso.

 
QUESITO N. 10
L’opera si può ancorare all’edificio (per esempio al di sotto del portico con le travi d’acciaio) oppure addossare alle pareti o alle vetrate?


RISPOSTA
No, è da escludere.

 
QUESITO N. 11
A sinistra del nuovo municipio si trova una recinzione semicircolare con al centro un cancello che conduce a delle abitazioni che fa parte dell’area cerchiata nella relazione tecnica: l’opera si può addossare a quel muro o si può posizionare anche in quell’angolo?


RISPOSTA
Per garantire le manovre di accesso alle proprietà private ed evitare di oscurare il murale presente non si prevede la collocazione dell’opera artistica in tale spazio.

 

QUESITO N. 12
Anche il vialetto che collega le due aree può ospitare l’opera o una parte di essa?


RISPOSTA
È tendenzialmente da escludere, sia per la scarsa visibilità e godibilità dell’opera in tale area che per l’esigenza di rendere potenzialmente disponibile il transito ai mezzi di soccorso o per la manutenzione.

 

QUESITO N. 13
È possibile avere copia del progetto dell’architetto o di una parte di esso? (sarei interessata alla facciata principale e alla torre dell’orologio)


RISPOSTA
Si allega stralcio del progetto (vista 3D e prospetto)

 

QUESITO N. 14
Se l’opera dovesse essere posizionata nel piazzale davanti al nuovo municipio, può essere ancorata a terra o deve essere spostabile in qualche modo in caso di necessità straordinaria?


RISPOSTA
Qualora il peso proprio dell’opera non garantisca condizioni di stabilità la stessa potrà essere fissata a terra nei limiti ammessi dalle caratteristiche strutturali del solaio del tipo GET40 (sovrastante l’autorimessa comunale) con sistemi in grado di consentirne lo spostamento in situazioni a carattere eccezionale.
 

ALLEGATI