Contributi a inquilini con morosita´ incolpevole 2022


AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI AGLI INQUILINI MOROSI INCOLPEVOLI, FINO AD ESAURIMENTO FONDI TITOLARI DI CONTRATTI DI LOCAZIONE SUL LIBERO MERCATO E SOGGETTI A PROVVEDIMENTI DI SFRATTO
 

ART. 1 - SOGGETTI BENEFICIARI IN SITUAZIONE DI MOROSITA’ INCOLPEVOLE
 
I destinatari del contributo denominato “Morosità incolpevole” sono gli inquilini che si trovino nella condizione di morosità incolpevole che non hanno potuto provvedere al pagamento del canone di locazione per le seguenti cause:
 
    •    Licenziamento;
    •    Mobilità;
    •    Cassa integrazione;
    •    Mancato rinnovo del contratto a termine o lavori atipici;
    •    Accordi aziendali e sindacali con riduzione dell’orario di lavoro;
    •    Cessazione di attività professionale o di impresa;
    •    Malattia grave
    •    Infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato la riduzione del reddito;
 
La consistente riduzione del reddito e le altre condizioni sopra elencate, si considerano significative ai fini del riconoscimento della condizione della morosità incolpevole quanto il rapporto canone/reddito abbia un’incidenza pari o superiore al 30%.
 
 
ART. 2 - REQUISITI

  • essere in possesso di un reddito ISE (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a € 35.000 o un ISEE (indicatore Della Situazione Economica Equivalente) non superiore ad € 26.000,00 in corso di validità;
  • essere destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con atto di citazione per la convalida (ai sensi della lettera b) del comma 1, art. 3 del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 30 marzo 2016), riferito all’alloggio che occupano al momento della presentazione della domanda;
  • essere titolari di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato e risiedere nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno. Sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9;
  • avere cittadinanza italiana o di uno stato UE; nel caso di cittadini non appartenenti all’UE devono possedere un regolare titolo di soggiorno, ai sensi della normativa vigente.


I richiedenti, a partire dal 15 luglio 2022, devono allegare la documentazione comprovante che la perdita o consistente riduzione della capacità reddituale può essere riconducibile alle cause riportate al’ art.1 del seguente Avviso.
 
 
Art. 3 - ENTITA’ E DESTINAZIONE DEL CONTRIBUTO

I contributi sono destinati a:

  • a) fino a un massimo di € 8.000,00 per sanare la morosità incolpevole accertata, qualora il periodo residuo del contratto in essere non sia inferiore ad anni due, con contestuale rinuncia del proprietario all'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile;
  • b) fino a un massimo di € 6.000,00 per ristorare la proprietà dei canoni corrispondenti alle mensilità di differimento qualora il proprietario dell'immobile consenta il differimento dell'esecuzione del provvedimento di rilascio dell'immobile per il tempo necessario a trovare un'adeguata soluzione abitativa all'inquilino moroso incolpevole;
  • c)  assicurare il versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione;
  • d) assicurare il versamento di un numero di mensilità relative a un nuovo contratto da sottoscrivere a canone concordato fino alla capienza del contributo massimo complessivamente concedibile di €12.000,00.

I contributi di cui alle lettere c) e d) possono essere corrisposti in un'unica soluzione contestualmente alla sottoscrizione del nuovo contratto, anche a canone inferiore rispetto al libero mercato.

Per il riconoscimento del contributo, i nuovi contratti di locazione, anche in un Comune diverso da quello di residenza, devono essere stipulati preferibilmente a canone concordato, ma potranno anche essere a canone convenzionato o agevolato e comunque inferiore al libero mercato.

Ai fini della liquidazione del contributo, una volta comunicata all’inquilino e al proprietario l’ammissibilità della domanda, deve essere presentato all’Ufficio compente il contratto sottoscritto.
Il contributo verrà erogato al proprietario dell’immobile.
 
 
Art. 4 - CRITERI PREFERENZIALI

Le domande verranno valutate alla fine di ogni mese, a partire dal mese di settembre 2022, fino ad esaurimento dei fondi.

Costituisce criterio preferenziale, ai sensi del DM del 30.03.2016, art.3 comma 3, la presenza nel nucleo familiare del richiedente di almeno un componente che sia:

  • a) ultrasettantenne;
  • b) minore;
  • c) con invalidità accertata pari o superiore al 74%;
  • d) in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l’attuazione di un progetto assistenziale individuale.

.
 
Art. 5 - PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DEGLI ALLEGATI

Può presentare domanda di contributo il titolare del contratto o un altro componente del nucleo familiare maggiorenne, a ciò delegato e residente nell’unità immobiliare locata.

Per l’incapace o persona comunque soggetta a amministrazione di sostegno, la domanda può essere presentata dal legale rappresentante o persona abilitata ai sensi di legge.
La domanda può essere presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Gorgonzola a partire dalla data di esecutività della Determinazione di approvazione Avviso pubblico “Morosità incolpevole Anno 2022” fino ad esaurimento fondi.

Il richiedente deve compilare la domanda (all. A del presente Bando) compilata in ogni sua parte e allegare la dichiarazione del proprietario (all. B del presente Bando).
Inoltre, deve allegare (in fotocopia) la documentazione comprovante le cause della situazione di morosità incolpevole come descritte all’art. 1 e ulteriore documentazione attestante l’eventuale presenza di almeno uno dei criteri preferenziali descritti all’ art.3.

Non possono richiedere il contributo di cui al presente bando i nuclei familiari conduttori:

  • nei quali anche un solo componente è titolare del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare;
  • abbiano già beneficiato in passato ai sensi delle precedenti delibere sulla morosità incolpevole.

 
Sarà comunque possibile, in sede di istruttoria della pratica, richiedere eventuali integrazioni alla documentazione presentata. I soggetti che hanno stipulato più contratti nell’anno in corso devono presentare la domanda con riferimento al contratto per il quale è in corso la procedura di sfratto esecutivo.


 
ART. 6 - COMUNICAZIONE ALLA PREFETTURA

Il Comune provvede ad informare i richiedenti dell’esito della procedura e a trasmettere alla Prefettura e alla Regione Lombardia l’elenco degli inquilini che abbiano i requisiti per l’accesso al contributo, al fine della graduazione programmata dell’intervento della forza pubblica nell’esecuzione dei provvedimenti di sfratto.  

 

INFORMAZIONI

Per qualsiasi chiarimento o informazione sui contenuti del presente Avviso, è possibile rivolgersi a:

Settore Servizi alla Persona – Ufficio Emergenze abitative
02.95.701.224
cristina.pirola@comune.gorgonzola.mi.it
 
 
In allegato:
Modello A – Istanza del Richiedente
Modello B – Dichiarazione del proprietario
Elenco documenti da allegare

ALLEGATI