Affidi e adozioni  

 
CHE COS’È L’AFFIDO FAMILIARE?


L’affido familiare è una forma di intervento ampia e duttile, per sua natura temporanea, che consiste nell’aiutare una famiglia ad attraversare un periodo di difficoltà prendendosi cura dei suoi figli.
L’affido consente ai bambini e ai ragazzi di conservare i legami con la propria famiglia d’origine e di crearne di nuovi.

Tale intervento di aiuto e sostegno si fonda su accordi e collaborazioni tra famiglie d’origine, famiglie di supporto, dette affidatarie, ed enti che nel territorio di riferimento si occupano della tutela e protezione dei membri più piccoli della comunità.

I minori affidabili o che necessitano di un supporto o accompagnamento da parte di altri adulti significativi, possono essere italiani o stranieri, piccoli neonati, bambini e ragazzi sino ai diciotto anni d’età.

L’istituto giuridico dell’affido familiare è normato dalla legge n. 184/1983 e dalla conseguente legge n. 149/2001, che sancisce il diritto per tutti i bambini e ragazzi di avere una famiglia e di crescere in un ambiente familiare. Nei casi in cui la famiglia d’origine fosse in difficoltà nel garantire al bambino un adeguato accudimento, altre famiglie possono dare la disponibilità a supportare i nuclei familiari più fragili nella crescita ed educazione dei loro figli.

 

DIVERSI BISOGNI, DIVERSI TIPI DI AFFIDO…

L’affido di un bambino o di un ragazzo si può realizzare con modalità differenti in base ai bisogni del minore e del suo nucleo familiare di origine e alle disponibilità degli affidatari.
Il ventaglio delle possibilità è ampio:

  • Affido a tempo pieno: si tratta di un’accoglienza residenziale del bambino, per almeno cinque notti alla settimana;
  • Affido diurno: il bambino trascorre parte della giornata con gli affidatari mentre la sera rientra a casa con la propria famiglia d’origine;
  • Progetti di affiancamento familiare: la famiglia accogliente dà la propria disponibilità a supportare la famiglia d’origine del bambino per alcuni momenti durante la settimana (una sera a settimana, nel week end, periodi di vacanza).

L’affidamento e il sostegno tra famiglie può durare da alcuni mesi a due anni, eventualmente prorogabili.
 

CHI PUO’ DIVENTARE AFFIDATARIO/A?

Tutti coloro che, purché maggiorenni, abbiano motivazione, tempo e risorse per prendersi cura di un bambino o ragazzo.

Possono diventare genitori affidatari persone single e coppie, sposate e conviventi, con o senza figli, senza limiti di età.

È importante che le persone che desiderano fare questo tipo di esperienza abbiano uno spazio nella propria vita e nella propria casa per accogliere un bambino o ragazzo e accompagnarlo per un tratto di strada, rispettandola sua storia, le sue radici, la sua famiglia.

L’accoglienza di un bambino in affido è un’esperienza che coinvolge la famiglia nel suo complesso, per questo è necessario che tutti i componenti della famiglia accogliente siano informati, coinvolti e partecipino attivamente al progetto.

Gli incontri di conoscenza consentono di mettere in luce il tipo di affido “sostenibile” per ogni famiglia o persona, in considerazione delle sue risorse, caratteristiche e organizzazione di vita.

 

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIU’

Distretto 4 Cernusco sul Naviglio
Servizio per l’accoglienza e l’affido familiare – Sportello di orientamento all’affido
Tel. 02.9278217  (lunedì e mercoledì)
E-mail: coordinamentoaffidi@ilmelogranonet.it

Link informazioni utili: www.tavolonazionaleaffido.it
 

ALLEGATI

Sede

Palazzo municipale - piazzetta Camillo Ripamonti

Orari di Apertura

Lun : 14:00-18:00

Mer : 10:00-17:00

Referenti

Camilla Landi

Contatti

Tel.: 029278217

Mail: coordinamentoaffidi@ilmelogranonet.it

Responsabile

 Raffaella Sirtori

Tel.: 02.95.701.243

Mail: raffaella.sirtori@comune.gorgonzola.mi.it