FAQ Concorso idee Ca′ Busca


1. Buongiorno, chiediamo se sia disponibile un file in formato editabile per predisporre un progetto da sottoporre come risposta al presente bando, da voi pubblicato, sul manufatto della Ca’ Busca.

Buongiorno,
in merito alla mail pervenuta in data 29.11.2017 avente per oggetto “Richiesta elaborati editabili Cà Busca”, la presente mail è per informare che nei prossimi giorni saranno disponibili sul sito del Comune gli elaborati in formato editabile utili al Concorso.



2. Buongiorno, volevo chiedere se fosse possibile richiedere i file dwg di "Ca Brusca" se fossere disponibili visto che le tavole pdf da voi fornite provengono da file dwg.

Buonasera,
in merito alla mail pervenuta in data 11.12.2017 nella quale si richiedevano i file dwg riferiti al “Concorso di idee per la riqualificazione conservativa e funzionale delle aree Cà Busca”, la presente è per informare che sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola alla pagina dedicata al Concorso.  


3.  Salve,
ai fini della stesura del progetto necessiterei di sapere con precisione quali sono gli elementi strutturali, murari, decorativi, quali aperture, solai o scale o altri elementi siano sottoposti a vincolo e quindi intoccabili e quali invece siano gli elementi che possono essere modificati ai fini di garantire un adattamento ottimale degli spazi interni per il raggiungimento dello scopo prefissato dal concorso.
Inoltre vorrei sapere quali dimensioni hanno i vari solai interni; in quanto avete fornito solamente le quote del piano di calpestio ma nessun altezza interna né nessuna sezione.


Buonasera,
in riferimento alla domanda di indicare con precisione “quali sono gli elementi strutturali, murari, decorativi, quali aperture, solai o scale o altri elementi siano sottoposti a vincolo e quindi intoccabili e quali invece siano gli elementi che possono essere modificati”, si informa che la fase di confronto con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Milano è avvenuta sulle caratteristiche generali del comparto e che le stesse sono state recepite all’interno del Documento Preliminare alla Progettazione al paragrafo 2.3. Per quel che riguarda gli elementi specifici degli immobili, gli stessi saranno trattati, nel dettaglio, nelle fasi di progettazione (con particolare riferimento al livello di progettazione definitiva).
Per quanto riguarda le dimensioni dei solai, altezze interne e sezioni, si comunica che il materiale, in formato dwg a carattere tecnico dell’immobile Cà Busca e disponibile presso questo Ente, è il medesimo pubblicato sul sito istituzionale e pertanto non vi è la possibilità di fornire ulteriore documentazione in formato editabile.
Si precisa tuttavia che su richiesta è possibile visionare l’immobile effettuando, a cura del concorrente, i rilievi ritenuti necessari.



4. Spett.le Comune di Gorgonzola,
tra gli elaborati grafici editabili in formato dwg è possibile avere oltre alle piante del piano terra e del primo piano anche alcune sezioni principali dell’edificio?
Vi chiediamo inoltre dove è possibile visionare le risposte a tutti i quesiti e chiarimenti posti alla vostra amministrazione? Sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola (www.comune.gorgonzola.mi.it) non riusciamo a trovarle.


Buonasera,
in riferimento alla Vostra del 20.12.2017, si comunica che il materiale, in formato dwg, a carattere tecnico dell’immobile Cà Busca e disponibile presso questo Ente, è il medesimo pubblicato sul sito istituzionale e pertanto non vi è la possibilità di fornire ulteriori file.
Si precisa tuttavia che su richiesta è possibile visionare l’immobile effettuando i rilievi ritenuti necessari.
Relativamente ai quesiti e chiarimenti posti, saranno resi disponibili a breve, sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola, alla pagina dedicata al Concorso.
 


5. Buongiorno,
Volevo sapere se ci fosse la possibilità di ispezionare gli ambienti interni dell’edificio e se in caso si deve prendere appuntamento con voi.
Ulteriormente vi chiedo se il portone dell’altra unità immobiliare posta a destra del complesso e che si affaccia sulla corte del pino sia da lasciare libero per il passaggio di mezzi motorizzati o se ipotizzando la completa esclusione di tali mezzi non si comporti un danno ai proprietari di tale immobile.
Cordialmente


Egregio Architetto,
gli ambienti interni dell’edificio sono ispezionabili previo appuntamento: si propone disponibilità per visionare tali ambienti per il giorno 10 gennaio p.v. alle ore 14.30. Attendo una Sua gentile conferma entro le ore 12.00 di venerdì 5 gennaio.
Per quanto riguarda il “portone” citato nella sua mail, se si intende quello sormontato dallo stemma araldico tenga presente che gli immobili ricadenti nell’area cortilizia sono di proprietà privata e pertanto l’ipotesi progettuale ne deve tenere debitamente conto.
Rimango in attesa di un Suo gentile riscontro e porgo cordiali saluti
 



6. Salve,
Visto il vincolo presente sull'edificio oggetto di intervento e quindi sulle sue facciate, è possibile avere maggiori informazioni sulla tipologia delle aperture del piano terra? Sono presenti porte o portefinestre oltre all'ingresso indicato in planimetria con la freccia rossa?
Cordiali saluti

Egregio Architetto,
in merito al quesito pervenuto in data 03.01.2018 le precisiamo quanto segue:
la tipologia di apertura è rintracciabile nella documentazione fotografica contenuta nel Documento di Indirizzo alla Progettazione: rilievi e approfondimenti possono essere eseguiti direttamente dal concorrente essendo la Corte del Pino uno spazio esterno pubblico accessibile.
 


7. Salve,
Scrivo per avere alcuni chiarimenti in merito al Concorso di idee per la riqualificazione conservativa e funzionale delle aree di Ca Busca.

• Nel Documento di indirizzo alla progettazione, a pagine 6, è indicato che il progetto dovrà porsi in relazione con Palazzo Pirola e la Biblioteca Comunale Franco Galato: "Inoltre, all'interno del layout di progetto e quindi nell'idea generale, devono essere inclusi Palazzo Pirola e la parte interrata della Biblioteca comunale "Franco Galato" di via Montenero." È possibile avere ulteriori informazioni in merito all'edificio della biblioteca? E più precisamente:

- Come e da dove si accede alla parte interrata della biblioteca? Quest'ultima è in collegamento diretto con le aree esterne o l'accesso avviene dalla piano terra della biblioteca?
- È possibile avere una pianta del piano terra e del piano interrato della biblioteca?
- L'edificio oggetto di intervento e la biblioteca sono tra loro collegati?
- La corte interna della biblioteca è accessibile dall'edificio oggetto di intervento? Può diventarlo?

• Nel Documento di indirizzo alla progettazione, a pagine 8, sono indicati tra gli obiettivi quelli di: "Preservare i caratteri storici fondamentali del Complesso, quali ad esempio: Corte del Pino con pavimentazioni tipiche locali; muro di cinta storico prospicente sul Naviglio Martesana; alberature storiche significative".
Visto la volontà di preservare le alberature storiche significative, è possibile avere una planimetria con l'indicazione delle alberature esistenti all'interno dell'area di progetto? Così da integrare al meglio la necessità di riqualificazione delle aree esterne con la volontà di preservarne alcuni elementi arborei.
• Nel Documento di indirizzo alla progettazione, a pagine 8, si chiede di "Valutare gli accessi storici al comparto, prevedendone la rifunzionalizzazione ripristinando la situazione originaria (esempio accesso carraio originario della Corte del Pino)". È possibile specificare, per maggior chiarezza, a cosa ci si riferisce con "accesso carraio originario della Corte del Pino"?


Egregio Architetto,
in merito alla richiesta di maggiori chiarimenti (pervenuta in data 03.01.2018) si premette che la Biblioteca Comunale è un edificio posto in aderenza al complesso edilizio ma da considerare a sé stante rispetto all’edificio oggetto di intervento (come indicato negli elaborati di progetto); dunque la parte interrata deve essere considerata nell’idea generale come elemento di unione tra le funzioni inseribili nel complesso principale e le attività della biblioteca stessa     
Con riguardo ai quesiti posti si risponde puntualmente:

  • l’accesso avviene dai due ingressi della biblioteca posti su via Montenero; l’edificio oggetto di intervento e la biblioteca non sono tra loro collegati;
  • la documentazione non è stata messa a disposizione per non confondere i concorrenti sulle parti oggetto di analisi rilevante; tuttavia la stessa è rinvenibile sul sito istituzionale del Comune di Gorgonzola all’Albo Pretorio sezione Storico Atti ricercando il progetto di “Adeguamento alle norme di prevenzione incendi della biblioteca comunale di via Montenero” approvato con deliberazione di G.C. n. 164/2017;
  • la corte interna della Biblioteca ad oggi è ad uso esclusivo della Biblioteca stessa: tuttavia il bando non pone vincoli specifici in merito alla diversa accessibilità e destinazione funzionale;  
  • Non sono disponibili planimetrie indicanti le tipologie delle alberature nelle aree di interesse;
  • L’accesso carraio originario della Corte del Pino è situato a nord della corte del Pino e precisamente in prossimità del punto di ripresa fotografica n.3 (Tavola 2) e visionabile nella fotografia n. 2.