La Protezione civile per l´Abruzzo


Venerdì 20 gennaio alle ore 22.30 quattro volontari della Protezione civile di Gorgonzola, insieme ai colleghi di Bussero e Masate, sono partiti per l´Abruzzo per prestare soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto e dalla nevicata.

A loro disposizione due pulmini Iveco 4x4 da 9 posti con a rimorchio due carrelli per il trasporto di materiali per gli interventi d´emergenza.

Arrivati il 21 gennaio alle 8.30 nella città di Teramo il gruppo è stato operativo a partire dalle 11.00 nei paesini sulle pendici del capoluogo di provincia per far fronte all´emergenza.

Preziosissime in questi giorni di attività, oltre badili e pale, le due lame da neve e le due moto turbine che hanno permesso al gruppo di volontari di intervenire a beneficio della riattivazione di centraline ENEL per garantire la fornitura di energia elettrica.

Le attrezzature, efficaci contro la neve, ma agili per piccoli spazi, hanno inoltre permesso di aprire varchi per garantire accesso e soccorsi ad abitazioni private, ma anche agli allevatori per raggiungere le proprie stalle e sfamare il bestiame isolato da giorni.

Come gli sfollati i "nostri", tra gli 8.000 volontari della Protezione civile provenienti da tutta Italia, hanno dormito nelle palestre e condiviso l´ospitalità della popolazione locale per mangiare.

Regione Lombardia, che coordina le squadre della Protezione civile con Regione Abruzzo, ha comunicato la fine della fase più critica e il rientro dei dei primi volontari del contingente della Martesana mandato dal nostro territorio per la giornata di giovedì 26 gennaio.