Aperitivo con l′autore
Pier Carlo Beretta

7

ott


sabato 7 ottobre - ore 17.00
APERITIVO CON L´AUTORE

Pier Carlo Beretta

È nato a Gorgonzola il 3 gennaio 1953, da una famiglia di contadini, e vive a Voghera.

Ex operaio ENEL, ora in pensione, è appassionato di ciclismo e montagna. Ha sempre coltivato la passione per la poesia, che ha coronato con la pubblicazione della raccolta “La pazienza dei fiori”, e per la scrittura.

 

 

Il dio del fieno

Anni Sessanta, anni Settanta… un ricordo, un sogno, un modo di vivere, per alcuni quasi un’istituzione. Perfino la nebbia era diversa, qualche decennio fa.
Le alternative sono poche: o avete vissuto quegli anni, oppure ve li siete persi.

Nel secondo caso, siete fortunati: c’è una cura! Leggere “Il Dio del Fieno”, dosaggio a piacere, prima o dopo i pasti, in treno, in aereo, prima di dormire, dopo colazione, insomma… quando volete voi. Anche perché vi renderete conto molto presto che il tempo passerà più in fretta di quanto vi aspetterete. È normale. Fare tardi potrebbe essere considerato un piccolo, trascurabile effetto collaterale. Se, invece, avete avuto la fortuna di vivere un periodo come quello, questo libro può avere un altro effetto, anche se le dosi non cambiano: prendetene un bel sorso e poi respirate profondamente. Lo sentite?

Quello è il profumo di un tempo che, da qualche parte, ancora vi appartiene.
Queste pagine contengono i ricordi, i racconti, gli aneddoti, le avventure e le disavventure, i riflessi poetici sulle più semplici realtà di una vita speciale: quella di Piercarlo Beretta.
Un uomo, una storia, un libro. Una triade da gustare con calma e conservare con cura.

 

La cascina del re (piccole storie vere)

Memorie di infanzia e di gioventù, di pomeriggi trascorsi in campagna e di serate passate a origliare i discorsi dei grandi, apprendendo dalla secolare saggezza dei vecchi, fantasticando tra giochi e scorribande, quando la televisione era un lusso per pochi.

La vita nella Cascina del Re è scandita dal lento alternarsi delle stagioni, i raccolti nei campi, il duro lavoro e il sacro rispetto delle feste comandate, col vestito buono della domenica.
Altri tempi, altri valori, altre passioni albergavano nei cuori semplici degli uomini e delle donne, e una malinconia sottile è infusa su ogni pagina che racconta di quell'ora, senza rimpianto, solo con tanto amore nel cuore.

 

Autunno in Biblioteca

Aperitivo con l'autore. Incontri letterari in biblioteca

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

ALLEGATI