Ecomuseo Martesana
si presenta alla città

30

giu


Venerdì 30 giugno alle 20.45 le associazioni Astrov e Concordiola hanno invitato il Consiglio direttivo e scientifico dell'Ecomuseo Martesana, una nuova realtà giunta al primo anno di vita, ad illustrare le finalità e i progetti di un museo diffuso su un territorio omogeneo, ricco di potenzialità ed attrattive molto spesso ancora inespresse.

Come sottolinea Benigno Calvi, coordinatore dell’Ecomuseo, l’aspetto più incoraggiante e promettente è stata l’ampia adesione di comuni, enti pubblici, associazioni, operatori economici - una quarantina circa - dell’Est milanese, fortemente motivati a vedere tutelato e valorizzato l’habitat comune, al di là di sterili campanilismi e rivalità localistiche.

La difficoltà di reperire i fondi necessari a realizzare i progetti sono evidenti, ma attraverso una seria programmazione unitaria si può accedere ai fondi europei per il recupero dei canali storici; Edo Bricchetti, che presiede il consiglio scientifico dell’ecomuseo, è uno dei massimi studiosi di vie d’acqua ed è il più autorevole portavoce del progetto presso la Comunità europea.
 
Nel corso della serata sarà evidenziato il ruolo fondamentale che assumerà la nostra città nell’ambito di questo museo diffuso: la centralità della sua posizione, il suo interessante centro storico, la fama del nome legata essenzialmente all’origine storica di uno dei formaggi più celebri al mondo, sono patrimoni inalienabili in attesa di venire valorizzati e fatti conoscere in ambiti sempre più ampi e qualificati.

ALLEGATI