Istanze edilizie: permesso di costruire  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Permesso di costruire (art. 10 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

Sono subordinati a permesso:

I SEGUENTI INTERVENTI DI TRASFORMAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA DEL TERRITORIO

1. NUOVA COSTRUZIONE (art. 10. 1 lettera a) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

  • costruzione di manufatto edilizio fuori terra o interrato, ovvero l´ampliamento di quello esistente all´esterno della sagoma esistente (art. 3.1 lettera e.1) del D.P.R. 380/2001)
  • intervento pertinenziale che comporta la realizzazione di un volume superiore al 20% del volume dell´edificio principale (art. 3.1 lettera e.6) del D.P.R. 380/2001)
  • intervento di urbanizzazione primaria e secondaria realizzato da soggetti diversi dal Comune (art. 3.1 lettera e.2) del D.P.R. 380/2001)
  • realizzazione di infrastrutture e di impianti, anche per pubblici servizi, che comporti la trasformazione in via permanente di suolo inedificato (art. 3.1 lettera e.3) del D.P.R. 380/2001)
  • installazione di torri e tralicci per impianti radio-ricetrasmittenti e di ripetitori per i servizi di telecomunicazione (art. 3.1 lettera e.4) del D.P.R. 380/2001)
  • installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee (art. 3.1 lettera e.5) del D.P.R. 380/2001)
  • realizzazione di depositi di merci o di materiali - realizzazione di impianti per attività produttive all´aperto ove comportino l´esecuzione di lavori cui consegua la trasformazione permanente del suolo inedificato (art. 3.1 lettera e.7) del D.P.R. 380/2001)
     

2. RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA (art. 10. 1 lettera b) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

  • Interventi rivolti a sostituire l´esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modifica del disegno dei lotti, degli isolati e della rete stradale.


3. RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA (art. 10. 1 lettera c) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

  • Interventi che portino ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino aumento di unità immobiliari, modifiche del volume, della sagoma, dei prospetti o delle superfici, ovvero che, limitatamente agli immobili compresi nelle zone omogenee A, comportino mutamenti della destinazione d´uso.


INTERVENTI NON COMPORTANTI TRASFORMAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA DEL TERRITORIO, PER I QUALI, PUR SE REALIZZABILI CON DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA´, SI RICHIEDE IL RILASCIO DEL PERMESSO DI COSTRUIRE (art. 22. 7 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380)

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO EDILIZIA PRIVATA
Palazzo municipale, piazzetta Camillo Ripamonti

COSA OCCORRE FARE PER:  

  • Domanda in bollo su apposito modulo da ritirare presso l´Ufficio Tecnico.
  • Fascicolo per la richiesta del parere ASL da ritirare presso l´Ufficio Tecnico.
  • Elaborati ed allegati indicati nel modulo ­ sezione "documenti allegati alla domanda".

RESPONSABILE:  

 Milvia Valzasina

Tel.: 02.95.701.294

Mail: milvia.valzasina@comune.gorgonzola.mi.it

Versione Stampabile Versione Stampabile