Normativa sismica  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Procedure per deposito della documentazione di cui all'art. 6 comma 1, lettera c) della L.R. 33/2015 e per il rilascio della certificazione relativamente ad interventi di sopraelevazione ai sensi della DGR 30/3/2016 n. X/5001.

Con la D.G.R. 30 marzo 2016 n. X/5001, la Giunta Regionale ha approvato le linee di indirizzo e coordinamento per l'esercizio delle funzioni trasferite ai comuni in materia di sismica, stabilendo il contenuto minimo della documentazione e dell'istanza di cui all'art. 6, comma 1, lettera c) della L.R. 33/2015 e le modalità di attuazione del sistema informativo integrato di cui all'art. 3, comma 2 della L.R. 33/2015.
 

COME:
Tutti gli interventi di costruzione, riparazione e sopraelevazione (art. 93 del D.P.R. 380/01), comprese le varianti d'opera, relativi ad opere pubbliche o private localizzate nelle zone 3 e 4 vi è l'obbligo della presentazione della comunicazione di deposito, prima dell'inzio dei lavori.

La procedura di deposito o la richiesta di certificazione per sopraelevazione, che deve avvenire prima dell'avvio dei lavori.
Il deposito del progetto è valido anche agli effetti della "Denuncia dei lavori" di cui all'art. 65 del D.p.r. 380/01 (Denuncia Cementi armati e struttura metallica), se il modulo di deposito è sottoscritto anche dal costruttore e purchè la documentazione a corredo abbia i contenuti previsti dallo stesso articolo.

Il deposito o la richiesta di certificazione per sopraelevazione va presentato dal commitente o da un suo delegato con procura speciale per via telematica sul


portale MUTA (Modulo Unico di Trasmissione) di Regione Lombardia
https://www.muta.servizirl.it

 

Tutte le relazioni dovranno essere presentate su supporto digitale e firmate con firma elettronica certificata, poichè il sistema informatico provvederà a confrontare i dati anagrafici dichiarati con quelli estratti dalla firma elettronica e rifiuterà le pratiche in cui non trova adeguata corrispondenza.
Dalla data del 22 Marzo 2018, di seguito alla entrata in vigore del NTC/2018, i depositi sismici dovranno essere correlati da Asseverazione in carta libera del progettista delle strutture, resa ai sensi dell'art. 481 del C.P., relativa al rispetto delle NTC/2018.
 
Abrogate le norme di semplificazione per gli interventi minori.
Ricordiamo che la Regione Lombardia, con l'articolo 11 della Legge regionale 22/2017, pubblicata sul supplemento n. 33 del B.U.R.L. del 14 agosto 2017, ha abrogato i commi 1 bis e 1 ter dell'art. 5, il comma 4 bis dell'art. 10 e il comma 1 bis dell'art. 13 della l.r. sismica n.33/2015, inseriti dall'art. 25 della l.r. 15/17 (Legge di semplificazione).
Le modifiche a suo tempo introdotte dalla succitata l.r. 15/17, ora abrogate, riguardavano l’esclusione, dall'ambito di applicazione della l.r. 33/2015, degli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici.
Tale abrogazione si è resa necessaria in quanto il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha segnalato di non ritenere legittime le deroghe all'osservanza delle norme procedurali contenute nel capo IV del D.P.R. 380/2001.
Permane l'obbligo di sottoporre alle procedure previste dalla l.r. 33/2015 tutti gli interventi di cui all'art. 93 del D.P.R. 380/2001.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO EDILIZIA
Palazzo municipale, piazzetta Camillo Ripamonti

RESPONSABILE:  

 Fabio Bearzi

Tel.: 02.95.701.201

Mail: fabio.bearzi@comune.gorgonzola.mi.it

Versione Stampabile Versione Stampabile