Controllo del vicinato


Gorgonzola si è aggiunto ai 41 comuni della Città metropolitana di Milano che hanno sottoscritto con il prefetto Luciana Lamorgese il protocollo d’intesa per regolamentare il “Controllo del  Vicinato” lo scorso 12 luglio. Questo grazie alla volontà di partecipare da subito all’avvio del progetto della durata di tre anni, espressa con l’approvazione del documento da parte della giunta riunitasi mercoledì 25 luglio.

Come amministrazione comunale l’impegno è di aumentare i livelli di sicurezza, attraverso campagne di sensibilizzazione che invitino i privati cittadini a mettersi in gioco nel progetto “Attività di controllo di vicinato” e a stimolare il dibattito sui temi della sicurezza e della legalità attraverso il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine. I gorgonzolesi, attraverso percorsi di cittadinanza attiva, saranno così chiamati a partecipare alla gestione della sicurezza pubblica e alla cura del proprio territorio attraverso la prevenzione di comportamenti antisociali con riflessi negativi sul decoro e sulla sicurezza urbana attraverso l’osservazione e la segnalazione. Riconosciuti come validi interlocutori delle Forze dell’Ordine, le sentinelle della legalità dovranno, attraverso i propri coordinatori, dare ogni informazione ritenuta utile per poter assicurare un immediato intervento da parte della polizia o chiamare direttamente il 112 per le situazioni di pericolo e la commissione di reati.

«Il controllo del vicinato era nel programma elettorale di Insieme per Gorgonzola e ora è un obiettivo amministrativo condiviso e concreto per la città – ha spiegato il vicesindaco Ilaria Scaccabarozzi. – Aspettiamo dalla prefettura le indicazioni perché questo importante progetto di sicurezza partecipata, possa concretizzarsi con l’impegno dei cittadini e delle Forze dell’Ordine presenti sul nostro territorio»

ALLEGATI