SCHEDA 12 - Centro diurno disabili (CDD)


(utenti: Disabili)

Cos´è
Il Centro diurno per persone con disabilità (C.D.D.) è una struttura semiresidenziale socio­sanitaria che accoglie durante il giorno persone portatrici di grave disabilità di età superiore a 18 e, di norma, inferiore a 65 anni. Le attività svolte al C.D.D. mirano a migliorare la qualità della vita delle persone disabili, agevolandone l´integrazione e la socializzazione attraverso il mantenimento e il miglioramento delle abilità e competenze.
L´obiettivo di fondo è supportare le famiglie per consentire alle persone disabili la permanenza all´interno del nucleo famigliare.

Attività svolta e servizi offerti
Il C.D.D assicura ai propri ospiti assistenza specifica e continua. Al suo interno vengono proposte attività e interventi individuali e di gruppo, di carattere socio­educativo, ricreativo, assistenziale e riabilitativo. Per ciascun utente viene redatto il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.), in base alle caratteristiche e ai bisogni dei singoli ospiti, nel quale vengono definiti percorsi differenziati volti a sviluppare abilità e competenza, a promuovere l´autonomia e la socializzazione.
Il progetto è condiviso con la famiglia e l´Assistente sociale di riferimento. Sono previsti due soggiorni di vacanza durante l´anno. Il servizio è gestito tramite appalto/convenzione con un´organizzazione specializzata che opera in stretta collaborazione con il Servizio sociale professionale del Comune.

Dove si svolge
Centro Diurno Disabili
Via Toscana 6/A
20064 Gorgonzola
Tel. 02 9514803
cddgorgonzola@codess.com

In quali orari
Il C.D.D. è aperto da settembre a luglio compreso, da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 16.

A chi si rivolge
Il servizio si rivolge ai cittadini residenti a Gorgonzola, di età superiore a 18 anni, portatori di grave disabilità.

Responsabile del servizio
Coordinatore del settore servizi socio­assistenziali, scolastici e giovani.

ACCEDERE AL SERVIZIO

Come
I cittadini possono telefonare all´Assistente sociale per fissare un appuntamento. L´Assistente sociale, sulla base della situazione sociale e clinica del soggetto, valuta la richiesta e l´adeguatezza del servizio ai bisogni del disabile. Invia quindi la richiesta al Responsabile di Settore che, sentito il Coordinatore del Centro, valuta l´ammissibilità. L´ammissione è subordinata alla disponibilità dei posti. In mancanza di posti disponibili il cittadino richiedente è inserito in una lista d´attesa.
L´inserimento nel C.D.D. prevede una prima fase di osservazione con l´inserimento del disabile nel servizio per un periodo massimo di un mese. Durante questo periodo vengono effettuati incontri periodici con l´Assistente sociale e con la famiglia.
Completata la fase di osservazione, se l´integrazione nel servizio è ritenuta positiva, viene data conferma dell´inserimento e viene redatto il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.).

Dove
Servizio sociale
Uffi ci delle Assistenti sociali ­ 1° piano
Comune di Gorgonzola
Piazza Camillo Ripamonti, 1
Tel. 02 95701223
servizio.sociale@comune.gorgonzola.mi.it

Quando
Lunedì dalle 9 alle 16
Martedì dalle 9 alle 15
Mercoledì dalle 9 alle 18
Giovedì dalle 9 alle 15
Venerdì dalle 9 alle 12

Moduli da compilare
Modulo per la richiesta d´accesso al servizio,  disponibile presso gli Uffici delle Assistenti sociali e scaricabile dal sito internet del Comune.

Documenti richiesti
• Copia del verbale di invalidità.
• Copia del certificato rilasciato ai sensi della Legge 104/92.
• Relazione prodotta dal centro o dalla scuola di provenienza.
• Documentazione socio­sanitaria utile alla valutazione.

Costo per il cittadino
È prevista la compartecipazione al costo del servizio. I pasti sono a pagamento.

QUALITA´ DEL SERVIZIO

Il Comune si impegna a garantire

Professionalità degli operatori
• L´équipe del servizio è composta da personale A.S.A. (Ausiliari Socio­assistenziali), O.S.S. (Operatori Socio­sanitari), Educatori professionali, infermieri e fisioterapisti.
• È previsto il coinvolgimento di altre figure professionali a seconda delle attività proposte di anno in anno (musicoterapia, ippoterapia, ecc.).
• È prevista la supervisione mensile.
• Sono previste almeno 30 ore di formazione/ aggiornamento all´anno.
Sono previste riunioni d´équipe settimanali.

Integrazione fra l´ente gestore e il Comune
L´Assistente sociale che coordina il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.) incontra periodicamente gli operatori del servizio.

Personalizzazione dell´intervento
• Gli interventi sono programmati sulla  base della redazione del Progetto Educativo Individualizzato.
• Sono previsti 3 incontri all´anno con la famiglia e l´A.S.L. di riferimento per monitorare e verificare l´andamento del progetto.

Coinvolgimento delle famiglie
• Sono previste riunioni d´équipe settimanali. Sono previsti 3 incontri all´anno con le famiglie.
• Il Progetto Educativo Individualizzato è condiviso con le famiglie.

Integrazione con il territorio
• Il C.D.D. collabora con alcune associazioni del territorio.
• Gli ospiti del Centro partecipano ad iniziative attivate sul territorio.

Adeguatezza delle strutture
• Il C.D.D. garantisce il possesso dei requisiti previsti dalle norme vigenti in materia di urbanistica, edilizia, igiene e sicurezza.
• Assenza di barriere architettoniche.
• Il C.D.D. garantisce il possesso dei requisiti della struttura e degli arredi previste dalle norme regionali per l´accreditamento.

Facilità di accesso al servizio
• Assenza di barriere architettoniche.
• È possibile recarsi al Centro utilizzando il Servizio trasporti per anziani e disabili.

Soddisfazione dei cittadini fruitori rispetto alla qualità del servizio
Annualmente si effettuano rilevazioni sulla soddisfazione dei cittadini fruitori e delle famiglie rispetto alla qualità del servizio offerto.
Il Comune si pone come obiettivo di soddisfare non meno del 70% dei fruitori del servizio.

ALLEGATI